Pour Parler con Annagaia Marchioro. La Stand up comedy in Fortezza

Seconda serata con Imbarchi festival. Protagonista l’attrice comica e attivista, volto noto della tv

Pour Parler con Annagaia Marchioro. La Stand up comedy in Fortezza

Pour Parler con Annagaia Marchioro. La Stand up comedy in Fortezza

Entra nel vivo alla Fortezza Medicea di Arezzo "Imbarchi festival – Teatro, Musica e Incontri", la tre giorni partita ieri con Giobbe Covatta, di spettacoli, concerti e laboratori, sotto la direzione artistica de La Filostoccola, che porterà ad Arezzo, tra gli altri, anche Rocco Papaleo. Il festival prosegue fino a domani dal pomeriggio a sera. La giornata di oggi si apre con lo spettacolo di magia comica per bambini "Il mago e la valigia" della compagnia Gli Alcuni. A seguire, piccola merenda con fiabe e racconti. Alle 19 va in scena "I due corsari – Un omaggio a Gaber e Jannacci", uno spettacolo musicale della compagnia fiorentina La macchina del suono, di e con Fabrizio Checcacci e Fabio Fantini, accompagnati da Antonio Masoni. Alle 21.30 la bravissima Annagaia Marchioro, attrice, comica e attivista, già apprezzatissima in teatro e in televisione nei programmi di Serena Dandini, Claudio Bisio e ospite di Propaganda Live, porta in scena il suo spettacolo "Pour parler" in cui gioca con le parole per raccontare storie di lotta e d’amore ma anche di odio e di ribellione. Storie che fanno ridere fino alle lacrime e lacrime che aprono scorci di paesaggi umani. "Pour Parler" si ispira alla stand-up americana, declinandola in una modalità personalissima. In scena un microfono e un’attrice. E poi una serie di contributi video, interviste e testimonianze di uno stuolo di personaggi esilaranti. Personalità folli, esperte di diversity, influencer, odiatori compulsivi, religiosi in stato di grazia ed eminenti studiose di linguistica. Voci diverse nel tentativo di costruire un’indagine comico-scientifica sulla grande potenza del linguaggio, per cercare di carpire il segreto di ogni comunicazione. E soprattutto per capire qualcosa del mondo in cui stiamo vivendo usando una ironia sagace e pungente.