Nuovo consiglio direttivo e nuovi progetti per la Misericordia di Bibbiena

L’associazione ha rinnovato le cariche elettive: come governatore è stato confermato Gabriele Conticini

Misericordia di Bibbiena

Misericordia di Bibbiena

Arezzo, 27 dicembre 2023 –  Un nuovo consiglio direttivo per la Misericordia di Bibbiena. La storica associazione casentinese, fondata nel lontano 1584 e forte di circa millecinquecento soci, ha vissuto la consueta assemblea volta a rinnovare le cariche elettive e a tracciare i progetti per il prossimo quadriennio con la finalità di rispondere ai bisogni emergenti dal territorio e dalla comunità attraverso lo spirito di servizio di un gruppo con oltre cento volontari.

Per il ruolo di governatore è stato confermato Gabriele Conticini che è al terzo mandato alla guida della Misericordia di Bibbiena e che, fino al 2027, farà affidamento su Maria Babbini come vicegovernatrice, su Fabrizio Falsetti come camerlengo e delegato alla Protezione Civile, su Sara Biancucci come delegata ai volontari e ai servizi socio-sanitari, su Marino Occhiolini come delegato ai servizi cimiteriali e alla gestione dei soci, e su Enrico Cipriani e Marco Innocenti come consiglieri.

Il principale obiettivo sarà rappresentato dal rilancio delle attività associative e aggregative che hanno subito una brusca frenata a causa anche di limitazioni e urgenze dell’emergenza sanitaria dove è stata data la priorità alla gestione delle criticità e al trasporto socio-sanitario.

Tra le priorità ispirate alla vocazione cristiana e alle opere di misericordia rientrano il rilancio dell’assistenza agli anziani, la collaborazione con associazioni impegnate nel campo della disabilità e la concretizzazione del progetto “Casa del Noi” per creare una rete di protezione per le emergenze sociali tra più realtà capace di farsi carico delle situazioni di disagio sociale, economico e esistenziale che emergono nella comunità attraverso servizi di accoglienta, ascolto, accompagnamento e orientamento.

Lo svolgimento di queste attività troverà il proprio cuore nell’inaugurazione della nuova sede operativa in via Dante, nell’ex caserma dei Vigili del Fuoco di Bibbiena, in un ambiente che verrà modernizzato e riconvertito per favorire socializzazione, aggregazione e sviluppo dei servizi.

Un altro importante progetto, inoltre, fa riferimento all’allestimento e all’inaugurazione della sala espositiva della Misericordia di Bibbiena dove saranno visibili anche due crocifissi del 1300 già restaurati e una collezione di opere d’arte e attrezzature utilizzate dalla congregazione nei secoli scorsi, oltre a una sezione per raccontare i progetti e le attività tuttora in corso.

In un’ottica di servizio alle emergenze del territorio, infine, verrà orientata una particolare attenzione alla formazione dei volontari della Protezione Civile e dell’Antincendio Boschivo attivato nel 2022 per garantire interventi tempestivi e efficaci in caso di bisogno.

«La Misericordia di Bibbiena - spiega il governatore Conticini, - ha optato per la continuità, con l’elezione di un consiglio direttivo che sarà impegnato nel concretizzare tanti progetti recentemente avviati. La speranza, inoltre, è di coinvolgere sempre di più la nostra comunità nella speranza di trovare nuovi volontari.

Il nostro movimento è aperto a tutti gli uomini e le donne dai sedici agli ottanta anni che hanno a cuore le situazioni di sofferenza, che vogliono portare il loro contributo e che hanno voglia di dedicarsi al prossimo.

Non si tratta di “tempo libero” ma di “tempo liberato” dove ognuno, nella propria quotidianità, riesce a ritagliarsi uno spazio per impegnarsi al servizio di chi ha bisogno e per donare una parte di sé per portare aiuto, assistenza, conforto e vicinanza umana».