Un match di improvvisazione teatrale
Un match di improvvisazione teatrale

Anche l’improvvisazione teatrale sbarca on line. Vi mancano i venerdì passati al teatro Pietro Aretino a ridere di gusto con il match di improvvisazione teatrale? Su Facebook si può curare l’astinenza. Basta collegarsi il lunedì, mercoledì e venerdì, alle 21, sulla pagina di Areamista per assistere ad alcune esercitazioni del format ‘Improvisti’. «Eravamo completamente fermi – spiega il presidente di Areamista Alberto Ceville – e così abbiamo pensato di rivederci on line. È servito molto anche a noi, perché ci ha ritirato su in un momento di grande tristezza per tutti. Certo, l’errore è sempre dietro l’angolo, la connessione può cadere, io seguo la regia con il mio computer ma tutto può succedere. D’altronde, stiamo improvvisando no?». Nella serata di debutto, lunedì scorso, è stato ospite Lorenzo Baglioni: «Ma ci saranno altri ospita via via – spiega sempre da Areamista Mirko Manetti – pensiamo di chiamare improvvisatori un po’ da tutta Italia. Organizzarci tramite Skype non è semplicissimo, abbiamo dovuto organizzarci e modificare un po’ di esercizi. Però pensiamo che sia una cosa buona in questo momento». Dopo tutto, mai come adesso una risata può essere d’aiuto. L’improvvisazione teatrale è uno degli spettacoli più gettonati ad Arezzo. Ogni incontro del match fa registrare il sold out, grazie a una formula fresca e divertente che riesce ad appassionare un pubblico molto variegato: piace ai ragazzi e piace ai loro nonni. Una sorta di gioco in cui ogni forma di creatività è ammessa. La caratteristica principale dell’improvvisazione, però, è che una gran parte del pubblico dell’improvvisazione, prima o poi, prova a salire sul palco in qualità di attore. E le risate continuano.