Carabinieri
Carabinieri

Montevarchi (Arezzo), 21 ottobre 2019 - Per sfuggire ai controlli nascondeva la droga in un coniglio di peluche e gestiva la corrispondenza con i clienti e la 'contabilità' con nove cellulari e un tablet. Tutto questo, però, non è bastato a un giovane di origine nigeriana per farla franca. Il giovane è stato arrestato dai carabinieri di Montevarchi ( Arezzo).

L'uomo, da tempo monitorato dai militari, è stato trovato in possesso di ventitré dosi di eroina già confezionate e pronte per la vendita al dettaglio. Diciotto di queste erano nascoste all'interno di un coniglio di peluche. Il giovane aveva nove cellulari ed un tablet con cui teneva la corrispondenza con i suoi clienti. In casa i carabinieri hanno ritrovato anche bicarbonato di sodio utilizzato per tagliare le dosi di stupefacente ed un bilancino di precisione per dosare la droga una volta confezionata. Attualmente è in carcere ad Arezzo.