Masterchef e polemiche. Castiglioni "dimenticata"

Alcuni passaggi del programma di cucina fanno riferimento a Foiano. Maldipancia sotto la torre del Cassero: anche il sindaco non ha gradito .

Masterchef e polemiche. Castiglioni "dimenticata"
Masterchef e polemiche. Castiglioni "dimenticata"

di Luca Amodio

Quella di giovedì non è stata una puntata di Masterchef incandescente solo per la sfida a suon di leccornie sui bracieri. No, perchè si è alzato anche un vespaio di polemiche sotto la torre del Cassero con i castiglionesi che non hanno digerito alcuni passaggi del programma di cucina, con anche il sindaco Agnelli che non ha gradito i lapsus e per tanto ha avvertito la produzione che proverà a correggere l’errore. "Castiglioni non è nemmeno stato nominato", dice qualcun’altro sul web. O meglio: la città del Palio è stata menzionata, insieme agli borghi protagonisti della sfida, ma all’inizio della puntata, quando la voce fuori campo mostra le immagini del territorio e racconta: "Al centro della Valdichiana, nella provincia di Arezzo, i paesi , Marciano e Foiano della Chiana dominano la valle tra campi, prati e allevamenti della maestosa chianina". Sta di fatto che nel corso dell’episodio i giudici accolgono le brigate di chef pronte a sfidarsi nel paese del carnevale, "benvenuti a Foiano della Chiana, il centro esatto, il cuore pulsante della Valdichiana", dice Chef Locatelli; ma quando si cambia location, e ci si trasferisce nel piazzale del Cassero dove gli aspiranti chef sono al lavoro, non si fa cenno che adesso ci si trova a .

"La famosa torre del Cassero di Foiano della Chiana", scrive qualcuno divertito sui social. A suscitare l’ironia e l’indignazione c’è un passaggio in particolare: la voce narrante spiega che "le capitane sono pronte a raggiungere le brigate a Foiano della Chiana dove i fuochi sono già accesi" ma in realtà le due squadre si trovano sotto la torre del Cassero, in quel , con le immagini che intanto scorrono mentre si parla del paese vicino. Anche al sindaco Agnelli gli svarioni sono rimasti di traverso: "Non me ne vogliano gli amici di Foiano ma è giusto dare a Cesare quel che è di Cesare", scrive sui social il primo cittadino che ha anche comunicato ai diretti interessati l’errore che la produzione proverà in qualche modo a correggere. Per il resto la puntata è stata quel momento di promozione da tutti auspicato. A Marciano della Chiana (stavolta menzionata), i due capi brigata hanno invece fatto la spesa per la prova in esterna alla Macelleria Tenti dove la Signora Teresa ha mostrato orgogliosa tutte le sue prelibatezze sul bancone, con la Chianina in prima fila, che gli chef hanno dovuto preparare. Soddisfazione anche a Foiano, "un bel viaggio che ha reso possibile il progetto di promozione turistica nel nostro paese", scrivono sui social gli amministratori.