Il sacrificio di Vanessa non sia inutile

Imorti appartengono solo a quelli che li piangono, per gli altri sono un contrattempo, sos...

Imorti appartengono solo a quelli che li piangono, per gli altri sono un contrattempo, sosteneva, qualche tempo fa, lo scrittore Daniele Mencarelli a proposito degli incidenti stradali. Vanessa Bonatti è una delle tante vite spezzate sulla strada, un numero in una conta tragica che non si arresta. L’incidente stradale è una delle principali cause di morte al mondo,eppure questo fenomeno non riesce a incidere realmente sui comportamenti di ognuno di noi. La cronaca racconta le tragedie stradali privilegiando i comportamenti del singolo, spesso incoscienti, come la guida in stato di ebbrezza (come chi ha ucciso Vanessa a Vaggio) o colpevole di gravi distrazioni. Tutto vero e sacrosanto: ma di fronte alle vittime della strada nessuno è esente da responsabilità.