Quotidiano Nazionale logo
11 mag 2022

Fimer, vertice in Regione col fondo inglese

All’appuntamento il consigliere Fabiani, il primo cittadino Chienni e i sindacati. Con "Attestor" la trattativa sarebbe in fase avanzata

terranuova
Cronaca
Un corteo dei lavoratori Fimer
Un corteo dei lavoratori Fimer
Un corteo dei lavoratori Fimer

di Maria Rosa Di Termine Il futuro della Fimer, lo stabilimento di Terranuova Bracciolini, passa da un nuovo incontro in Regione. La riunione in videoconferenza è fissata per questo pomeriggio alle 17 e vedrà la partecipazione dei rappresentanti del fondo inglese Attestor che ha presentato un’offerta ai vertici del gruppo di Vimercate specializzato nella produzione di inverter e soluzioni per la mobilità elettrica. Al vertice parteciperanno Valerio Fabiani, consigliere regionale per il lavoro e le crisi aziendali del governatore Giani, il sindaco terranuovese Sergio Chienni, i sindacati di categoria di Fim Cisl, Fiom Cgil e Uilm Uil, le Rsu e i rappresentanti del potenziale investitore interessato ad un ingresso nella compagine societaria. Attestor è uno dei due fondi finanziari con i quali le trattative sarebbero in fase avanzata, come aveva comunicato la proprietà nel corso del summit del 15 aprile al Ministero dello Sviluppo Economico. Da qui la richiesta dell’ente toscano di incontrare i due investitori in pectore per confrontarsi con istituzioni e organizzazioni sindacali, ottenere riscontri concreti sull’interessamento ed esaminare le proposte sul tappeto. E l’obiettivo, aveva ricordato Fabiani, è verificarne le reali intenzioni e "contribuire la messa a punto dei piani industriali, evitando un impegno che non si traduca in scelte applicabili". Oggi, dunque, com’era avvenuto a fine aprile con i rappresentanti di Certina Group, la holding di partecipazione industriale d’investimento con sede a Monaco di Baviera, il tavolo servirà per approfondire nei dettagli il piano propedeutico alla ripartenza dell’attività nello fabbrica valdarnese, contribuendo alla soluzione della crisi finanziaria. Intanto sono noti anche i nomi degli altri possibili nuovi soci: si tratta di Clementy, fondo specializzato nell’investimento di aziende attive in particolare nei settori retail e tecnologia, e lo statunitense Atlas che hanno presentato rispettivamente un’offerta e una manifestazione di interesse. A svelare gli interlocutori con portafoglio, durante l’ultimo ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?