Due giorni di festa con i bersaglieri

I bersaglieri festeggiano 100 anni di storia a Montevarchi con un grande raduno il 22 e 23 giugno. Gemellaggio tra Toscana, Marche e Veneto e eventi celebrativi in programma.

Due giorni di festa con i bersaglieri

Due giorni di festa con i bersaglieri

I bersaglieri festeggiano i 100 anni di storia e la città di Montevarchi ha deciso di omaggiarli il prossimo fine settimana. Era il 1924 quando nacque l’associazione nazionale bersaglieri e lo stesso avvenne anche nella città valdarnese. Il 22 e il 23 giugno si terrà un grande raduno proprio a Montevarchi e sarà ufficializzato il gemellaggio tra le regioni Toscana, Marche e Veneto. Il programma di eventi è stato presentato dal sindaco Silvia Chiassai Martini, dal presidente regionale Anb Alfio Coppi e da quello comunale Francesco Biondini. Sabato, in piazza Varchi, alle 21, si terrà l’esibizione delle tre Fanfare". Domenica i fanti piumati saranno invece protagonisti lungo via Roma, alle 11, per la celebre marcia "in corsa" che da sempre affascina la popolazione. "I bersaglieri sono un simbolo del Paese, impegnati ancora nel presente e nel futuro in attività di protezione civile e di volontariato, quindi un modello da seguire per il servizio reso alla comunità", ha detto Chiassai. "Un traguardo dei 100 anni concomitante con l’associazione nazionale Bersaglieri che trasforma Montevarchi nella capitale di questo anniversario per la Toscana – ha aggiunto Alfio Coppi - Una manifestazione suddivisa in due giorni, con mostre, conferenze, il concerto delle Fanfare, la cerimonia allo stadio la mattina di domenica 23, alle 10, e la sfilata conclusiva lungo la vie cittadine subito dopo. Un evento in cui andremo a concretizzare un gemellaggio tra le regioni che avevamo in mente da tempo all’insegna dello spirito di fratellanza che anima il bersagliere".