Cavriglia. Primo consiglio comunale della nuova legislatura

Nell’occasione è stata presentata anche la giunta, con una new entry.

I consiglieri di Cavriglia

I consiglieri di Cavriglia

Arezzo, 16 giugno 2024 – Si è tenuto ieri mattina il primo consiglio comunale a Cavriglia, ad una settimana dalle elezioni. Il sindaco Leonardo Degl'Innocenti o Sanni, riconfermato per il terzo mandato con oltre l'86% dei voti, ha presentato la Giunta. Ad affiancarlo, in questo nuovo ma continuativo percorso, il vicesindaco Filippo Boni, con deleghe alla cultura, all'edilizia e all'urbanistica, l'assessore Thomas Stagi, con l'incarico di seguire ambiente, lavori pubblici e sociale, Paola Bonci, assessora a pubblica istruzione, turismo, agricoltura e attività produttive e Elisa Lazzerini, nuova assessora con deleghe al bilancio e alle politiche fiscali e tributarie. La novità di questo mandato riguarda, inoltre, l'assegnazione di specifiche deleghe ai consiglieri che si occuperanno di ambiti specifici. Gabriele Mori sarà il capogruppo fra i consiglieri di maggioranza; Eleonora Corati avrà la delega allo sport; Cristina Camici seguirà pari opportunità e gemellaggi; Riccardo Filosa si farà carico di innovazione tecnologica ed energie rinnovabili; Incoronata Palma seguirà i rapporti con le associazioni; Michele Del Giudice sarà il punto di riferimento per le politiche giovanili.

Il sindaco, nel suo discorso introduttivo, ha sottolineato quanto sia stato importante per lui ritrovarsi questa mattina a cosi pochi giorni dal voto. Effettuare il primo consiglio con tale rapidità è stata una scelta dettata dal bisogno di mettersi subito al servizio della comunità, per iniziare a lavorare con impegno, determinazione e passione. Il primo cittadino ha poi ringraziato la comunità cavrigliese che ha rinnovato la fiducia nell'amministrazione, il suo gruppo "Insieme per Cavriglia", i nuovi consiglieri e assessori che lo hanno supportato in questo viaggio e, infine, anche l'opposizione che, ricorda, in democrazia è un elemento fondamentale. Tra le opere più importanti dei due mandati precedenti il sindaco ha poi ricordato i lavori di abbattimento delle barriere architettoniche, di adeguamento sismico e di efficientamento delle scuole del comprensivo, che le ha rese moderne e adeguate alle nuove normative green ed ecosostenibili. A questo si aggiunge la nuova viabilità del Porcellino, con i lavori ormai in rampa di lancio, la ciclopista Arno-Chianti, l'ospedale di comunità di Bomba, il nuovo campo da golf - che grazie al finanziamento del PNRR diventerà a 18 buche -, il centro polifunzionale di Bellosguardo, il Parco dello Sport e la riqualificazione dell'antico borgo di Castelnuovo d'Avane.

"Opere che da un lato sono destinate a generare in via diretta tanti nuovi posti di lavoro per i giovani - ha detto Sanni - e dall'altro contribuiscono ad aumentare ulteriormente l'interesse da parte di investitori privati e istituzionali per nuove iniziative da intraprendere nel nostro territorio." Ma ci sono ancora tanti altri lavori e progetti in programma che dovranno essere effettuati. Sarà proseguita la politica delle piazze e si investirà su campi sportivi, piste ciclabili e sul potenziamento dell'offerta culturale. Sguardo particolarmente attento poi alle politiche sociali, per aiutare i meno abbienti, gli anziani, i disabili e, più in generale, chi vive situazioni di difficoltà e precarietà. Queste, dunque, le prospettive della nuova Giunta di Cavriglia. Degl'Innocenti o Sanni , che si è definito a più riprese "il sindaco di tutti", ha voluto sottolineare l'importanza della collaborazione con l'opposizione per creare tutti insieme opere, idee e progetti che possano essere all'altezza delle aspettative della comunità. "C'è ancora tanto da fare e da ideare - ha concluso - per il futuro di una comunità che deve restare coesa, unita, forte, solidale