L’assessore all’urbanistica Luca Trabucco ha illustrato il progetto nei dettagli
L’assessore all’urbanistica Luca Trabucco ha illustrato il progetto nei dettagli
di Maria Rosa Di Termine Trenta nuovi posti di lavoro, un’area riqualificata con tanto di spazi verdi e viabilità sicura. E’ il biglietto da visita che McDonald’s, il colosso mondiale del fast food, mostra al Valdarno sbarcando a Terranuova in via di Lungarno, arteria su cui si affacciano numerosi insediamenti commerciali e industriali, vicina al ponte Mocarini e al casello autostradale. Il cantiere ha già aperto i battenti e i lavori procedono, manco a dirlo, a ritmo spedito...

di Maria Rosa Di Termine

Trenta nuovi posti di lavoro, un’area riqualificata con tanto di spazi verdi e viabilità sicura. E’ il biglietto da visita che McDonald’s, il colosso mondiale del fast food, mostra al Valdarno sbarcando a Terranuova in via di Lungarno, arteria su cui si affacciano numerosi insediamenti commerciali e industriali, vicina al ponte Mocarini e al casello autostradale. Il cantiere ha già aperto i battenti e i lavori procedono, manco a dirlo, a ritmo spedito per realizzare accanto al locale classico anche il McDrive, la versione più veloce perché si ordina senza scendere dall’auto. La scelta del sito non è stata casuale.

Del resto quell’angolo della valle è ad alta densità di traffico e quindi in grado di calamitare flussi consistenti di clientela: si ipotizza addirittura un’utenza che potrebbe sfiorare i 100 mila appassionati dei panini in tutte le salse. Identificata da sempre come uno dei simboli della cultura americana e della globalizzazione, in questo caso alimentare, la corporation con sede a Chicago, conta in Italia circa 600 ristoranti e 375 proprio con le caratteristiche di quello che sarà costruito alla periferia terranuovese. Un’operazione che avrà ricadute rilevanti nel territorio, come ha affermato l’assessore all’urbanistica Luca Trabucco illustrando il progetto nei dettagli: "L’intervento di McDonald’s non comporta solo la realizzazione del punto vendita e ristoro, ma anche la creazione con cessione gratuita alla nostra amministrazione di oltre mille metri quadri di verde e di altri 1600 da destinare a nuovi parcheggi pubblici". Ma non è tutto perché l’impresa incaricata di eseguire l’opera provvederà anche a riqualificare il posteggio già presente e che ha una superficie di 1500 metri quadri. "Da sottolineare – riprende l’esponente dell’esecutivo – le opere previste per la viabilità e la sicurezza stradale".

Infine, ma prioritario, l’impatto sull’occupazione. "A McDonald’s servirà una trentina di addetti per poter gestire al meglio la struttura. Una buona notizia per l’economia di vallata in un momento storico segnato dalla recessione dovuta all’emergenza sanitaria". Nel cantiere operano le maestranze dell’azienda casentinese Re Falsini Building che ha ringraziato per la fiducia i vertici della Public Company statunitense e gli amministratori di Terranuova. I lavori dovrebbero concludersi entro la fine dell’anno con taglio del nastro agli albori del 2021.