Lido di Camaiore, 1 agosto 2015 - Inseguimento e sparatoria sul lungomare di Lido di Camaiore all'altezza di piazza Umberto stamani di fronte agli occhi di turisti che raggiungevano la spiaggia. Secondo una prima ricostruzione una pattuglia della polizia alle 12,15 ha incrociato un'auto sospetta con tre persone a bordo. Queste, dopo che gli è stato intimato l'alt, hanno accelerato. I due avevano appena tentato un furto a Pietrasanta poi erano scappati. La polizia li ha intercettati in via Cavour in zona Benelli a Lido di Camaiore. Sul lungomare Bernardini l'auto con i malviventi ha cercato una prima volta di speronare la vettura della polizia. A bordo tre persone di origini sinti. Il conducente ha poi imboccato contromano da una via laterale il viale Pistelli sino a quando è andato a urtare un'altra delle volanti della polizia che erano partite da Viareggio per dare man forte ai colleghi.

Lo scontro è avvenuto all'altezza di piazza Umberto. I tre sono scesi e si sono scappati, inseguiti dagli agenti. Si sono uditi dei colpi di pistola. Uno è stato esploso in aria dalla polizia mentre i due avrebbero risposto con una revolverata fortunatamente non andata a segno. Uno dei sinti è stato bloccato a terra, gli altri due sono in fuga.

Molti bagnanti hanno assistito alla fuga mentre erano in spiaggia. A terra anche un agente ma si tratta di ferite leggere. Sono in corso accertamenti e all'interno della vettura sarebbero stati trovati arnesi da scasso. Il tutto è avvenuto sotto gli occhi di parecchi bagnanti, mentre i bagnini hanno fatto evacuare la spiaggia, facendo uscire tutti dall'acqua e invitando i bagnanti ad andare nella zona delle cabine per lasciare la battigia libera in caso di necessità. Quando l'uomo arrestato è stato portato in auto qualche passante ha cercato di tirarlo fuori dalla vettura per farsi giustizia.