Prato, 6 dicembre 2017 - Lavori in corso alla palazzina ex Anci dove si sta allestendo il dormitorio per i senzatetto. Una risposta concreta all’emergenza freddo per consentire di passare la notte al caldo alle persone che abitualmente dormono all’aperto o in luoghi di fortuna. La struttura sarà aperta da oggi fino al 31 marzo con venti posti letto a disposizione e vi si potrà accedere liberamente per la notte. A gestirla sarà il personale della mensa La Pira che prenderà in uso il locale.

A contattare e informare le persone che necessitano di questo tipo di sostegno sono gli operatori di strada e i volontari della Ronda Caritas. «La notte le temperature sono rigide ed è importante avere un posto dedicato da mettere a disposizione. La palazzina ex Anci sarà disponibile già da giovedì e qui le persone avranno un posto dove dormire e fare colazione», spiega l’assessore al Sociale Luigi Biancalani.

«Inoltre nelle prossime settimane interverremo con alcuni lavori di ristrutturazione per migliorare il dormitorio e poter mettere a disposizione anche le docce». Già da questa estate gli operatori di strada erano stati incaricati di individuare i luoghi utilizzati dai senza tetto per dormire. «Cerchiamo di non lasciare nessuno senza un minimo di sostegno e di aiuto, soprattutto per affrontare in freddo dell’inverno quando la notte si scende anche sotto lo zero», sottolinea il vicesindaco Simone Faggi. «In tutta Prato sono circa trenta le persone che dormono per strada o in zona stazione: in questi giorni gli operatori li stanno contattando per invitarle a rivolgersi ai dormitori».

E visto che il freddo continua a pungere e le temperature, specialmente di notte, hanno iniziato a scendere sotto lo zero, anche la Misericordia di Iolo scende in campo promuovendo una raccolta di coperte da destinare ai senza fissa dimora che dormono all’addiaccio. «Stiamo cercando coperte, trapunte e piumoni usati, basta siano in buone condizioni – è l’appello lanciato dalla Confraternita – ci rivolgiamo a tutti i cittadini, che possono portare le donazioni presso la nostra sede in via Aurelio Saffi 18. La nostra intenzione è quella di metterci a disposizione della Ronda della Caritas – spiega il presidente della sezione Donato D’Aloia – siamo già d’accordo con loro e a breve inizieremo a portare in via del Seminario le prime coperte ricevute». Sì, perché la notizia della raccolta ha già iniziato a girare per il paese, che subito si è mostrato sensibile alla richiesta e adesso, in via Saffi, ci sono già una ventina di plaid e trapunte. Per partecipare alla raccolta basta presentarsi in sede, via Aurelio Saffi 18, oppure per informazioni si può contattare la Confraternita di Iolo chiamando in segreteria allo 0574.620878 o mandando una email ainfo@misericordiaiolo.it.