Visite gratis ai bisognosi. Dottori-volontari in servizio per aiutare gli indigenti

Ha preso vita il progetto gestito dall’associazione dei "Medici Versiliesi". Il personale lavorerà in un ambulatorio ricavato nei locali della Misericordia.

Visite gratis ai bisognosi. Dottori-volontari in servizio per aiutare gli indigenti

Visite gratis ai bisognosi. Dottori-volontari in servizio per aiutare gli indigenti

Nasce l’ambulatorio medico gratuito. L’amministrazione ha approvato il progetto che coinvolge diversi medici della Versilia i quali, in forma volontaria, presteranno servizio nei locali della Misericordia. L’iniziativa andare incontro a tutti coloro che necessitino di visite mediche pur essendo fuori dal sistema sanitario.

A prestare servizio l’Associaizone Medici Volontari Versiliesi, nata a fine 2010 per volontà di alcuni medici del territorio con lo scopo di prestare assistenza sanitaria gratuita alle persone senza fissa dimora. "Si tratta di un progetto su cui lavoriamo da tempo e che, diversi anni fa, fu bruscamente stoppato dall’avvento del Covìd – spiega l’assessora al sociale Anna Graziani –; ora finalmente è realtà. Oggi, il pensiero, colmo di gratitudine, oltre che al dottor Salvati e alla dottoressa Rossi che hanno lavorato per questo, non può che andare al cardiologo Antonio Marsili, che fu uno dei promotori, in passato, di un’idea a suo modo rivoluzionaria e intrisa di umanità”. Per rendere sostenibile l’iniziativa, la giunta ha deliberato un contributo di 300 euro al mese per l’acquisto di farmaci da mettere a disposizione dell’ambulatorio, così da permettere ai medici di poter avere i prodotti da somministrare direttamente sul posto durante le visite ai pazienti.

"Dare il via questo progetto è anche una questione di civiltà – conclude Graziani –; ai medici volontari e alla Misericordia non può che andare il sentito ringraziamento dell’amministrazione che, oltre che con il contributo per l’acquisto dei farmaci, continuerà a supportarli in questo loro servizio umano prima che pratico".