Violenta caduta dalla bici. Grave ciclista di 76 anni

L’incidente è avvenuto in via Burlamacchi, all’altezza delle rotaie che tagliano la strada. Sul posto gli agenti della Municipale a lavoro per accertare le cause del sinistro .

Violenta caduta dalla bici. Grave ciclista di 76 anni

Violenta caduta dalla bici. Grave ciclista di 76 anni

È stato ricoverato in codice rosso all’ospedale Versilia un ciclista di settantasei anni, originario di Lucca, dopo una brutta caduta dalla bicicletta. Era uscito per una corsa amatoriale su strada, per fortuna indossando anche il caschetto di protezione, quando intorno alle 11 di ieri mattina, per cause ancora in fase di accertamento, è volato a terra battendo con violenza la testa sull’asfalto.

L’incidente è avvenuto in via Burlamacchi, a fianco dei binari, tra il Dopo Lavoro Ferroviario e la Croce Verde, proprio nel punto in cui in cui la strada è attraversato da quelle vecchie rotaie. Percorso utilizzato, almeno un tempo, per movimentare i carrelli a trazione elettrica delle Ferrovie. Non è escluso, stando ad alcune testimonianze, che la ruota della bicicletta si sia infilata proprio in quelle fessure, e che per questo – perdendo il controllo del manubrio – il ciclista sia stato sbalzato a terra. Un incidente purtroppo frequente, che spinge chi conosce bene la zona, e l’attraversa ogni giorno, a prestare la massima attenzione. E l’attenzione non sempre basta, per evitare di cadere in quell’insidia.

A dare l’allarme sono stati gli automobilisti che, a quell’ora di punta, stavano transitando su via Burlamacchi. Le condizioni dell’uomo sono apparse in un primo momento molto gravi, e così la centrale del 118 ha inviato sul posto, oltre all’ambulanza della Misericordia, anche l’automedica. Nel frattempo, appresa la notizia, una volontaria della Croce Verde – che si trova a pochi passi – è accorsa con un defibrillatore. Non è stato necessario utilizzarlo, perché l’uomo – nonostante la profonda ferita, che ha lasciato sull’asfalto una grande chiazza di sangue – è rimasto sempre cosciente. I sanitari della Misericordia e dell’automedica hanno quindi stabilizzato il ciclista, accompagnato poi al pronto soccorso del “Versilia“ dov’è stato riscontrato un trauma cranico.

Gli agentii della Polizia Municipale hanno fatto i rilievi, raccolto i racconti di chi ha assistito alla caduta, e adesso sono a lavoro per accertare e le cause del sinistro. E un eventuale collegamento con quelle rotaie-trappola.

mdc