Successo per “L’immaginario del possibile“

La mostra "L'immaginario del possibile" al Museo dei Bozzetti di Courmayeur è stata prolungata su richiesta del Comune fino al 18 aprile. La mostra presenta opere di artisti come Botero, Mitoraj e Vangi.

Successo per “L’immaginario del possibile“

Successo per “L’immaginario del possibile“

Su richiesta del Comune di Courmayeur, la mostra “L’immaginario del possibile” (foto) che celebra i primi 40 anni del Museo dei Bozzetti resterà in Valle d’Aosta due settimana in più fino a domenica 18. La mostra realizzata dall’amministrazione comunale con l’ufficio cultura e turismo curata dalla direttrice scientifica del Museo dei Bozzetti, Chiara Celli, è allestita nella Chiesa Valdese di Courmayeur che ospita le opere “Donna con un ombrello” di Fernando Botero, “Orizzonte” di Igor Mitoraj, “Concordia” di Giuliano Vangi, “Colonna Infinita – Accrescimento II” di Eun Sun Park e “Weeping Fountain” di Claude e Francois Xavier Lalanne. In piazza Petigax i pannelli con vedute del centro di Pietrasanta, della Marina e delle gallerie del museo.