Sos sicurezza in Passeggiata. Per il piano di vigilanza privata: "Serve il sostegno del Comune"

Dopo le spaccate e i furti arriva l’appello del presidente di Confcommercio Piero Bertolani "È un problema che investe tutti, non solo i negozianti. Perciò ognuno deve fare la sua parte".

Sos sicurezza in Passeggiata. Per il piano di vigilanza privata: "Serve il sostegno del Comune"
Sos sicurezza in Passeggiata. Per il piano di vigilanza privata: "Serve il sostegno del Comune"

Dalle spaccate notturne fino ai taccheggiatori scatenati, per i commercianti della Passeggiata ogni giorno c’è una brutta sorpresa con cui fare i conti. Così, al culmine dell’insofferenza, si sono attivati insieme agli albergatori e ai balneari per realizzare "un progetto di vigilanza privata". "Insomma – dice il presidente di Confcommercio, Piero Bertolani – per garantire la sicurezza i privati sono pronti a fare in pieno la loro parte anche dal punto di vista economico, consapevoli del fatto che il grande e incessante impegno delle forze dell’ordine, a cui va il nostro sentito ringraziamento, non sia sufficiente a causa di organici spesso sottodimensionati".

Ma per mettere in piedi un progetto di vigilanza privata che sia ben strutturato e dunque efficace "Serve un investimento economico molto importante che commercianti, albergatori e balneari da soli – aggiunge ancora Bertolani – non sono in grado di sostenere". Ecco perché il presidente di Confcommercio rinnova l’appello al Comune, "Al quale – prosegue – chiediamo un sostegno, magari anche attraverso il ricorso a bandi e fondi di enti sovraordinati, come accaduto in altri territori".

L’appello arriva dopo l’ennesimo furto di occhiali all’ottica Ruffo con tanto di inseguimento del ladro per le vie della città, poi fermato dal commesso del negozio che è riuscito anche a recuperarsi la refurtiva. "Episodio che ripropone un tema grave e irrisolto, che crea da anni crescente preoccupazione fra imprenditori, turisti e cittadini". "Quello della sicurezza - chiude Bertolani -, è infatti un tema che investe non soltanto gli imprenditori, ma tutti coloro che in una città vivono o lavorano, ragion per cui riteniamo fondamentale che ognuno faccia la propria parte".

Red.Viar.