Con soli 19 nuovi casi la giornata di ieri segna il punto più basso della pandemia da quando è partita la terza ondata. Ma se il cambio stagionale, come un anno fa, favorisce la riduzione della trasmissione del Covid-19, gli effetti su anziani, pazienti cronici e soggetti predisposti continuano a essere gravi: anche ieri all’Ospedale Versilia c’erano 72 ricoverati, di cui 11 in terapia intensiva. Zona gialla significa pochi contagi e ospedali meno affollati: la malattia resta...

Con soli 19 nuovi casi la giornata di ieri segna il punto più basso della pandemia da quando è partita la terza ondata. Ma se il cambio stagionale, come un anno fa, favorisce la riduzione della trasmissione del Covid-19, gli effetti su anziani, pazienti cronici e soggetti predisposti continuano a essere gravi: anche ieri all’Ospedale Versilia c’erano 72 ricoverati, di cui 11 in terapia intensiva. Zona gialla significa pochi contagi e ospedali meno affollati: la malattia resta pericolosa, e mascherine e distanziamento sono come sempre necessari per evitare il peggio.

Anche gli indici statistici sono ai minimi termini. I 19 nuovi casi sono rappresentati dalla positività di appena il 6% dei test effettuati in Versilia: 265 tamponi molecolari e 44 test rapidi. E sono così distribuiti nei Comuni (fra parentesi il dato per centomila abitanti): Stazzema 1 caso (33,81 per centomila); Camaiore 9 casi (24,89 per centomila); Viareggio 7 casi (11,11 per centomila); Stazzema 1 caso (7,81 per centomila); Massarosa 1 caso (4,62 per centomila). Ieri sono state registrate 25 guarigioni.

Da due settimane inoltre l’indice cumulato dei contagi dei 7 giorni precedenti, quello che fa scattare l’allarme sopra i 250 casi per centomila abitanti, è diventato poco significativo. Negli ultimi 7 giorni la Versilia nel complesso ha registrato 191 nuovi positivi pari a 117,3 per centomila, così distribuito nei Comuni: Camaiore 62 casi (196,56 per centomila); Massarosa 30 casi (138,79 per centomila); Seravezza 16 casi (125,25 per centomila); Viareggio 65 casi (107,42 per centomila); Forte dei Marmi 5 casi (70,31 per centomila); Pietrasanta 12 casi (52,18 per centomila); Stazzema 1 caso (33,81 per centomila). Sono stati fatti 2.446 tamponi, 506 test rapidi e 57 test a lettura ottica, e ne è risultato positivo il 6%. Sono state registrate 375 guarigioni. Ma l’occupazione media dei posti letto all’Ospedale Versilia è stata di 68 pazienti, di cui 11 in terapia intensiva: una media leggermente inferiore del dato di ieri, che indica la sostanziale continuità di parecchi casi bisognosi di assistenza specialistica. Infatti in Versilia sono avvenuti 5 decessi.

Sul fronte delle vaccinazioni, negli ultimi 7 giorni sono state inoculate 3.387 prime dosi, e 2.879 seconde dosi: ieri sono state somministrate 607 prime dosi e 87 seconde dosi, che portano il totale versiliese a 37.047 prime dosi e 15.598 seconde dosi. Il 90,5% degli ultraottantenni ha ricevuto almeno una dose.

b.n.