MAURIZIO COSTANZO
Cronaca

Mare sicuro, a Viareggio e in Versilia arrivano le moto d’acqua della Guardia costiera

Il Comandante Silvia Brini: “Risponderemo in modo più rapido ed efficace alle esigenze di presenza lungo le nostre coste”

Moto d’acqua della Guardia costiera

Moto d’acqua della Guardia costiera

Viareggio (Lucca), 4 luglio 2024 – L’estate sta per entrare nel vivo e le spiagge della Versilia stanno per essere invase dai vacanzieri. La Guardia Costiera di Viareggio ha pensato perciò di rinforzare il proprio assetto navale e di introdurre la moto d’acqua per migliorare l'efficacia e la qualità dei servizi di competenza nelle acque marittime di Viareggio e della Versilia. Quest’estate dunque, nell’ambito dell’operazione nazionale “Mare e Laghi Sicuri 2024” – il litorale versiliese, da Torre del Lago a Forte dei Marmi inclusi, sarà sorvegliato da un nuovo mezzo nautico in dotazione al Corpo delle Capitanerie di Porto. Si tratta di una novità assoluta per la Guardia Costiera che ha individuato alcune località italiane, di particolare pregio turistico balneare tra cui la Versilia, ove dislocare le nuovissime moto d’acqua con livrea bianca. Il Comando della Capitaneria di Porto di Viareggio, infatti, disporrà del battello GC L30 per tutta la durata estiva, rispondendo in modo più rapido ed efficace alle esigenze di presenza lungo le nostre coste, in particolare quando l'afflusso di turisti e bagnanti aumenta in modo significativo. La moto d'acqua, grazie alla manovrabilità ed alla velocità - che può arrivare fino a 50 nodi - permetterà ai militari della Guardia Costiera di Viareggio di svolgere, in orario di balneazione, missioni di polizia marittima e vigilanza dell'ambiente marino e costiero, assicurando il rispetto delle normative di settore e dell’Ordinanza di sicurezza balneare. Questi mezzi si affiancheranno alle unità navali tradizionali, permettendo una copertura più capillare e dinamica delle aree marine di competenza ed un eventuale supporto alle attività di salvaguardia della vita umana in mare. “L'introduzione delle moto d'acqua – spiega il Capitano di Fregata Silvia Brini, Comandante della Guardia Costiera di Viareggio- rappresenta un significativo passo avanti per la nostra capacità operativa. Questo mezzo consentirà di essere ancora più presenti e reattivi lungo l’intero litorale della Versilia, di scongiurare eventuali comportamenti illeciti dei diportisti e pericolosi per i bagnanti, incrementando così il gradiente di sicurezza per tutti coloro che frequentano le nostre spiagge. Le attività di vigilanza con la moto d’acqua saranno svolte da equipaggi militari qualificati ed addestrati per un così elevato standard di professionalità e sicurezza”. Maurizio Costanzo