Dopo lo sfogo pubblico di Fabio Righi che s’è dimesso dall’Rsu Perini dove gli operai aspettano 3 mesi di cassa integrazione, Nicola Riva della Fiom Cgil replica alle polemiche. "La cassa integrazione del mese di aprile doveva essere già in pagamento nei giorni scorsi ed è quindi auspicabile che già dalle prossime ore i lavoratori possano vedere gli accrediti dell’Inps. Per quanto riguarda maggio e giugno la documentazione è in corso di lavorazione dal consulente del lavoro nominato dalla procedura fallimentare - dice -. Quanto alle dichiarazioni apparse sulla stampa circa l’affitto dell’azienda da parte della procedura, ne avevamo parlato diversi mesi orsono come di una possibilità per accorciare i tempi della cessione di Perini Navi, possibilità venuta meno dal momento che la curatela ha scelto la via maestra dell’ asta entro luglio, che secondo le rappresentazioni avute avrebbe comportato alla fine tempi analoghi. Purtroppo queste situazioni non sono facili e c’è la necessità di verificarle e seguirle in modo continuo: cosa diversa è cercare uno sfogo sulla stampa per una situazione di grande disagio, quando le responsabilità come riconosciuto dal Tribunale di Lucca e dalla Corte di appello di Firenze sono state attribuite in modo definitivo esclusivamente alla precedente proprietà e alla sua dirigenza. Noi continueremo a seguire e a informare puntualmente i lavoratori affinché si possa uscire presto da questo incubo iniziato nel marzo 2020".