Il Muraglione si trasforma in un cantiere (foto Umicini)
Il Muraglione si trasforma in un cantiere (foto Umicini)

Viareggio, 18 luglio 2019 - E' l'inizio di una “Nuova Era”, quella che il 30 giugno porterà Jovanotti in concerto al Muraglione. Da oggi infatti la spiaggia del Moletto diventa “area cantiere”: la grande macchina organizzativa del tour del Lorenzo Nazionale inizia i lavori.

Si parte con la pulitura (a fondo) dell’arenile e con il livellamento della spiaggia. Sarà un work in progress, giorno per giorno, anche per le difficoltà di accesso al Muraglione. Per questo fine settimana la spiaggia del Moletto sarà in parte disponibile per la balneazione, ma con l’avvicinamento della data del primo concerto, fissato per martedì 30 luglio, diventerà sempre più off-limits. Perché oltre al grande palco, dotato di maxi schermi, verrà montato il villaggio del Jova Beach Party tra gazebo, stand, ristori, giochi, animazione e punti musica. E due palchi (oltre al principale) dove dalle 16 in poi Jovanotti sarà l’ospite di diversi artisti e celebrerà i matrimoni.

Per la prima data sono stati venduti 30mila biglietti, idem per la seconda. Le strutture ricettive sono piene al 97% per il 30 luglio. «Da dicembre siamo al lavoro per la l’organizzazione e la logistica degli eventi – spiegano i portavoce della Prg di Firenze, che cura i concerti – e abbiamo parlato con tutti i soggetti interessati, sia pubblici che privati. Se ci saranno le condizioni di sicurezza necessarie, saranno messi in vendita altri biglietti. Su tutti i canali ufficiali di Jovanotti e del tour sarà fatta promozione a Viareggio e alla Darsena».

Sulla questione Altro Mare, costretta a smontare tende e ombrelloni per fare posto al tour, la Prg assicura che «sarà fatto il possibile per venire incontro alle esigenze della cooperativa». In questi giorni si era vociferato dell’abbattimento del muro che porta alla spiaggia del Moletto, per favorire gli accessi all’area concerto. Ipotesi poi scartata. E’ probabile che Jovanotti, sempre molto attento e meticoloso nell’organizzazione dei suoi live, venga a Viareggio già il giorno prima del concerto per verificare tutto. Oggi muletti, camion e mezzi sono quindi al lavoro per iniziare il montaggio dell’area concerto, che dovrebbe “sloggiare” i primi giorni di agosto, con la pulitura della spiaggia.

"Il 50% dei biglietti è stato venduto fuori dalla Toscana – specificano i portavoce di Prg – e, addirittura, abbiamo gente che verrà dal Canada. Anche dalla Svizzera e dalla Germania arriveranno centinaia di persone".

I biglietti, intanto, sono schizzati sui siti di bagarinaggio on line a oltre 150 euro contro i 52 euro dei canali ufficiali. Cosa non si fa per l’inizio di assistere all’inizio di questa “Nuova Era”...

Dario Pecchia