Il pitbull e la droga sequestrata
Il pitbull e la droga sequestrata

Viareggio, 6 novembre 2018 - La Polizia Stradale di Lucca ha arrestato un uomo che, a bordo di una 500, si trovava in Versilia con un carico di droga da piazzare sul litorale ligure. E’ accaduto lunedì sera sull’autostrada A12 quando il trafficante, un albanese di 23 anni residente nel Pisano, alla vista di una pattuglia della Sottosezione di Viareggio ha cambiato andatura procedendo a scatti.

I poliziotti si sono insospettiti e, insieme a un altro equipaggio, gli hanno intimato l’alt, intravedendo nell’abitacolo un pitbull dall’aspetto poco rassicurante, che non invogliava ad avvicinarsi. Ma gli investigatori non si sono scoraggiati, anche perché uno di loro aveva dimestichezza con i cani ed è riuscito a entrare in sintonia con l’animale, tant’è che poi l’auto è stata rivoltata come un calzino.

Dal portabagagli sono spuntati fuori venti involucri, contenenti ciascuno un chilo di "amnesia", uno stupefacente diffuso tra i giovani e composto da marijuana tagliata con metadone ed eroina. Un cocktail micidiale, che provoca gravi danni cerebrali a chi la usa.

Il trafficante, per tenere al sicuro quei 20 chili di droga che, piazzata sul mercato nero, gli avrebbe fruttato quasi 250mila euro, si faceva scudo con il suo pitbull. Ma non poteva immaginare che quello stratagemma non avrebbe dissuaso i poliziotti che, grazie a coccole e crocchette, hanno saputo conquistare la fiducia del cane. La Polstrada ha arrestato il malfattore, sequestrandogli auto e merce. L’animale è stato affidato ai suoi familiari.