"Dialogo sull’ex Greppia". L’opposizione sollecita il percorso partecipativo

Il Gruppo Amo Forte torna a chiedere una risposta ufficiale alla sollecitazione di un percorso partecipativo sul futuro della Greppia. "Lo abbiamo fatto formalmente anche con una mail al sindaco e al segretario – dice l’opposizione – anche in considerazione della scadenza per la risposta fissata a 30 giorni (e quindi al 20 ottobre) proprio da quel regolamento sulla partecipazione approvato nel primo mandato Murzi. Sarebbe molto triste constatare che il sindaco non si fa problemi ad ignorare i regolamenti da lui approvati, come già successo in occasione della petizione presentata in merito al taglio degli alberi di Via Versilia, al quale è seguito un silenzio assordante. Se così fosse, dovremmo prendere atto che il sindaco non ritiene importanti le linee di mandato presentate alla cittadinanza, e che il capitolo “Forte, perché partecipato è democraHco” è divenuto carta straccia. Così come ci appare carta straccia anche la delega alla partecipazione data al consigliere Ghiselli, chiamato a ricoprire un ruolo di facciata".