Ieri sono stati registrati più nuovi positivi di martedì, in Versilia come nel resto della Toscana: ma sono numeri molto bassi rispetto al boom che due settimane fa ha portato la regione in zona rossa. Purtroppo però in città e a Massarosa il virus ha fatto altre due vittime tra chi è stato contagiato nella seconda ondata: sono Massimo Del Chiaro di Viareggio, 75 anni; e Luca Luchini di Massarosa, 62 anni. Dei 328 casi positivi nel territorio dell’Asl Toscana Nord Ovest, "solo" 57 riguardano la Versilia: 16 a Camaiore,...

Ieri sono stati registrati più nuovi positivi di martedì, in Versilia come nel resto della Toscana: ma sono numeri molto bassi rispetto al boom che due settimane fa ha portato la regione in zona rossa. Purtroppo però in città e a Massarosa il virus ha fatto altre due vittime tra chi è stato contagiato nella seconda ondata: sono Massimo Del Chiaro di Viareggio, 75 anni; e Luca Luchini di Massarosa, 62 anni.

Dei 328 casi positivi nel territorio dell’Asl Toscana Nord Ovest, "solo" 57 riguardano la Versilia: 16 a Camaiore, 1 a Forte dei Marmi 1, 10 a Massarosa, 4 a Pietrasanta, 3 a Seravezza, 4 a Stazzema e 19 a Viareggio. Nel resto della provincia di Lucca sono stati registrati 76 nuovi positivi, 54 in provincia di Massa e Carrara, e 55 in provincia di Pisa. Secondo la Regione i nuovi positivi di ieri in tutta la Toscana sono stati 986.

Il "trascinamento" dei contagi, dati i tempi lunghi di chi si ammala con sintomi, è evidente dalla situazione dei ricoveri: 517 (-4) in tutta l’Asl, di cui 66 (-5) in intensiva . All’Ospedale Versilia sono ancora 115 i ricoverati Covid, con un po’ meno pazienti in terapia intensiva (9). Questa la situazione negli altri ospedali dell’area vasta (tra parentesi le terapie intensive): a Livorno 115 (14); a Lucca 90 (17), a Massa 106 (20), a Pontedera 42 (3), a Cecina 27 (3), a Pontremoli 20, a Barga 2. In tutta l’Asl i guariti sono saliti a 16.051 (+879); e sono 20.869 (-834) le persone in quarantena perché hanno avuto contatti con persone contagiate.

In tutta la Toscana i nuovi casi erano ieri l’1% in più rispetto al giorno precedente: un dato importante per sperare di lasciare la zona rossa. . L’età media dei 986 nuovi positivi è di 50 anni circa (il 14% ha meno di 20 anni, il 18% tra 20 e 39 anni, il 34% tra 40 e 59 anni, il 23% tra 60 e 79 anni, l’11% ha 80 anni o più). I guariti crescono del 5,3% e raggiungono quota 46.318 (47,3% dei casi totali). I tamponi eseguiti hanno raggiunto quota 1.494.998, 14.843 in più, di cui il 6,6% positivo. Sono invece 6.682 i soggetti testati, di cui il 14,8% è risultato positivo. A questi si aggiungono i 3.027 tamponi antigenici rapidi. Gli attualmente positivi sono oggi 49.280, -2,8%. I ricoverati sono 2.040 (27 in meno) di cui 286 in terapia intensiva (10 in meno).

La Toscana si trova al 7° posto in Italia come numerosità di casi (comprensivi di residenti e non residenti), con circa 2.627 casi per 100.000 abitanti (media italiana circa 2.411 x100.000, dato di ieri). Le province di notifica con il tasso più alto sono Prato con 3.370 casi x100.000 abitanti, Pisa con 3.191, Massa Carrara con 3.148, la più bassa Siena con 1.505.

R.V.