Coluccini: "Perplesso e deluso dalla sentenza"

L’ex sindaco ’tradito’ dai suoi "Fu una brutta pagina politica, indegna della democrazia" .

Coluccini: "Perplesso e deluso dalla sentenza"

Coluccini: "Perplesso e deluso dalla sentenza"

"Perplesso e deluso dalla sentenza". L’ex sindaco Alberto Coluccini commenta così la vicenda giudiziaria intrecciata a doppio filo col proprio mandato amministrativo. Eletto al primo turno nel 2019, Coluccini nella primavera del 2020 perse il sostegno di tre consiglieri di centrodestra: Sisto Dati, Mascia Garibaldi e Lorenzo Ghiara. Qualche settimana dopo, il suo fedelissimo Giovanni Brocchini denunciò il presunto tentativo di corruzione per far cadere la giunta.

"Prendo atto della sentenza – commenta l’ex sindaco – anceh se resto perplesso e deluso. Per quanto mi riguarda, interiormente non esisteva una sentenza che mi piaceva di più, o che avrebbe potuto dare soddisfazione. Conoscendo alcuni aspetti della vicenda per averli vissuti, non mi pare che la realtà processuale emersa sia uguale a quanto è accaduto realmente. Col senno di poi, forse ho sbagliato a non costituirmi parte civile, ma come sindaco in carica presi quella decisione all’epoca. Al di là della sentenza, di cui, ripeto, prendo atto – conclude l’attuale consigliere comunale di Fratelli d’Italia – quanto emerso anche dal processo non descrive queste pagine di storia politica di Massarosa come degne del rispetto democratico della volontà dei cittadini, ma... sia tutt’altro che tant’è".