Asili nido Si candidano due cooperative

Appalto triennale da 3 milioni. I sindacati: "Il 25 si sciopera sotto il Comune"

Asili nido Si candidano due cooperative

Asili nido Si candidano due cooperative

Sono due le cooperative candidate per gestire gli asili nido per il triennio 2024-2027. Si tratta della “Cassiopea“ e della “Anchise“: alla prescelta verrà affidato un appalto da 3 milioni di euro, con la commissione che dovrà riunirsi per valutare le offerte pervenute. Nel frattempo i sindacati spiegano i motivi dello sciopero indetto il 25 giugno dalle 10 alle 12 davanti al municipio di piazza Matteotti. Al presidio sono attese 40 persone, in primis le educatrici dei nidi “Aquilone“ di Strettoia, “Bambi“ di Fiumetto, “Scubidù“ di Città Giardino (nella foto), “Il Castello“ di Vallecchia e la giocheria “Colibrì“, legate alle cooperative “Compass“ e “Crea“ e che temono per il posto di lavoro.

"Le lavoratrici – scrivono Michele Massari Fp-Cgil, Giada Bellandi Fisascat-Cisl e Marco Morbidelli Fp-Uil – sono preoccupate per la gara di rinnovo dell’appalto. Nonostante i nostri tentativi di chiedere delle modifiche mirate a una maggior congruità, l’amministrazione comunale ha preferito andare avanti per la sua strada con una gara che presenta un taglio di personale pur prevedendo servizi aggiuntivi, che ha una base d’asta gravemente sottostimata e che non tiene conto dell’aumento di oltre il 15% delle retribuzioni benché fosse noto il rinnovo decretato a febbraio dal ministero. L’amministrazione ha rifiutato le richieste di incontro, di sindacati e rsu interne, presentate prima della pubblicazione della gara. Il 25 – concludono – rivendicheremo una giusta retribuzione, il rispetto del contratto nazionale e la piena occupazione degli addetti ai servizi".

d.m.