Addio a Marco Iacopini. Fu calciatore di talento

Funerali di Marco Iacopini, macellaio di Viareggio: un commerciante amato e rispettato, ex promessa del calcio, salutato con affetto dalla comunità locale.

Addio a Marco Iacopini. Fu calciatore di talento
Addio a Marco Iacopini. Fu calciatore di talento

Quando i negozi di vicinato erano un centro di umanità e di aggregazione permanente, Marco Iacopini – scomparso a quasi 86 anni: ieri pomeriggio sono stati celebrati i funerali – era un solido punto di riferimento per decine e decine di famiglie: nella sua macelleria, non solo tagliava le fettine o preparava il bollito con mestiere (aveva imparato come garzone di bottega da uno dei decani della categoria, Giordano Battaglia), ma dispensava anche consigli sempre con il sorriso stampato sul volto. Sia nel negozio di via Pellico a Viareggio, poi a Lido di Camaiore o a Carrara.

Insomma un commerciante che sapeva stare al pubblico e con la clientela aveva instaurato un rapporto di amicizia.

Prima di catapultarsi nel mondo del lavoro e mettere su famiglia (un abbraccio ai figli Elena, Sandra e Riccardo: la moglie Margherita era scomparsa nel 2010), Marco Iacopini è stata una promessa del calcio: da giovanissimo aveva debuttato in serie D nel Viareggio ma un brutto infortunio al ginocchio aveva condizionato le speranze di trasformare la passione per il calcio in un vero lavoro. Aveva continuato a giocare a Camaiore e una volta smesso ad allenare i ragazzi della Croce Verde. Ed è proprio il suo mondo che l’ha salutato con grande affetto e partecipazione, prima nella sala del commiato in via Garibaldi e poi al funerale.