A sette anni sventa un furto dai vicini di casa

A Torre del Lago, un bambino di sette anni ha avvertito i genitori di un tentativo di furto in casa dei vicini. Grazie alla prontezza d'animo della famiglia, la polizia è riuscita a catturare uno dei ladri, mentre gli altri sono fuggiti a piedi. Le indagini sono in corso per identificare i complici e verificare altri colpi nella zona.

A sette anni sventa un furto dai vicini di casa

A Torre del Lago, un bambino di sette anni ha avvertito i genitori di un tentativo di furto in casa dei vicini. Grazie alla prontezza d'animo della famiglia, la polizia è riuscita a catturare uno dei ladri, mentre gli altri sono fuggiti a piedi. Le indagini sono in corso per identificare i complici e verificare altri colpi nella zona.

Con una mola avevano infranto le persiane della porta cucina e poi si erano introdotti all’interno della casa spaccando il vetro. Hanno provato a rubare all’interno di quella casa, ma sono stati costretti a scappare, perché il piccolo Gabriel, sette anni ma con fiuto e intuito di investigatore navigato, si è reso conto, affacciandosi sul balcone della sua abitazione in via Marconi a Torre del Lago, che qualcosa non andava nella casa dei vicini. "Mamma, di là c’è un uomo con un zaino e una maschera davanti al viso", ha detto a sua madre. Che insieme al padre è andata a controllare cosa stesse accadendo. E difatti hanno visto un uomo fuggire e salire su un’Audi bianca con altri due complici a bordo.

È stato un attimo. Ma la coppia ha avuto il sangue freddo di scattare una foto e annotare il numero di targa che, immediatamente, è stata segnalata al commissariato di polizia. Era il pomeriggio di Pasqua e i proprietari dell’abitazione erano fuori per il classico pranzo pasquale. Due volanti della polizia sono arrivate subito in zona e hanno individuato l’Audi sospetta. Vista la mal parata i banditi hanno preferito abbandonare la macchina con la refurtiva e fuggire a piedi. Uno è stato catturato, mentre gli altri sono scappati sia pure senza alcun bottino. La persona arrestata è un 35enne di origini sinte abitante a Milano. Le indagini sono in corso per accertare chi erano i due complici e per verificare se questa stessa banda ha piazzato in zona altri colpi nelle abitazioni.