Carrarese-Perugia, sfida a tutta velocità. I tecnici viaggiano a oltre due punti a gara

Calabro da subentrato non ha mai perso: sei vittorie su sei in casa. Formisano nel ritorno ha una media di 2,07 a partita

Carrarese-Perugia, sfida a tutta velocità. I tecnici viaggiano a oltre due punti a gara

L’allenatore biancorosso Alessandro Formisano

Antonio Calabro contro Alessandro Formisano. La partita di giovedì a Carrara è anche la partita tra i due tecnici subentrati in corsa che hanno dato gas alle due formazioni. Una marcia importante che però non è bastata per puntare in alto: sia i biancorossi che i toscani sono costretti ad accontentarsi del posto più basso del podio. I toscani sono già terzi, i grifoni puntano a soffiare il posto, anche se in ritardo di due lunghezze. I due allenatori viaggiano a una media superiore ai due punti a partita. Per Formisano, in questo caso, si tiene conto del girone di ritorno, "abbonando" la gara con il Cesena che è arrivata a ridosso della sua chiamata in panchina.

Entrambe le squadre arrivano da un pareggio, col punto di Ferrara la Carrarese saluta la possibilità di raggiungere il secondo posto, visto che la Torres ha battuto al 93’ la Vis Pesaro portandosi a +11, ma si mantiene saldamente al terzo posto dato che il Perugia non è andato oltre il pari col Pineto. Lo score di Calabro è senza macchia: sono saliti a 12 i risultati utili consecutivi ottenuti dal tecnico ancora imbattuto da quando è sulla panchina della Carrarese. Quello conquistato con la Spal è il quinto pareggio della sua gestione. Tutti i segni X sono arrivati in trasferta e questa è la terza volta che gli azzurri, con il tecnico leccese alla guida, non sono riusciti a trovare la via del gol. Mentre in casa la Carrarese con Calabro ha conquistato sei vittorie su sei. Il tecnico, subentrato alla terza di ritorno viaggia a una media di 2,16 punti a gara.

Formisano, invece, nel ritorno ha messo insieme 29 punti in 14 partite con nove vittorie, due pareggi e tre sconfitte, con una media di 2,07 a partita. In trasferta i biancorossi di Formisano non hanno mai pareggiato: nelle sei uscite si registrano tre successi e tre sconfitte. L’obiettivo del Perugia è quello di migliorare il cammino fuori, a partire dalla prossima gara contro una squadra che in casa ha conquistato tredici vittorie su sedici appuntamenti.