Olbia, 3 ottobre 2021  – Trasferta amara quella del Gubbio in terra sarda. Al “Nespoli” conosce la prima sconfitta stagionale, nel contesto di una prestazione inferiore rispetto alle prove precedenti. La formazione di Torrente, condizionata forse dal caldo, dalle assenze e anche da episodi che fanno discutere, ha avuto però un approccio un po’ morbido, favorendo l’avvio arrembante dei padroni di casa.

Al 3’ vanno vicino al gol con Ragatzu che colpisce la traversa, ma  Ghidotti è bravo ad intercettare le successive ribattute di Udoh e dello stesso Ragtzu. Al 16’ è Arena, sul quale Di Cicco ha lasciato correre qualche rudezza di troppo, come quella all’inizio di Travaglini, a mancare di un soffio la deviazione di testa su cross di Cittadino. Al 18’ Ghidotti è ancora bravo su Chierico. Al 32’ il gol: sui punizione di Ragatzu letale la spizzata di testa di Lella.

Nella ripresa il Gubbio si ripropone in maniera più decisa e Torrente ne sostiene la spinta con le risorse della panchina: sfiora il pari con Oukhadda(30) e Mangni (32), reclama per un intervento  in area di Brignani su Spalluto (36’) e di Ciocci su Arena (38’), accumula calci d’angolo, ma alla fine lascia il “Nespoli” a mani vuote e l’amaro in bocca.

OLBIA – GUBBIO 1-0

OLBIA (4-3-1-2): Ciocci; Arboleda, Brignani, Emerson, Travaglini; Lella, Chierico (s.t.37' Giandonato), Palesi (s.t.37' Occhioni); Ragatzu (s.t. 47'  Boccia); Udoh (s.t. 37' De Marcus), Mancini (s.t. 18' La Rosa). All. Canzi  A disp.: Van Der Want, Barone, Pinna, Renault, Scanu, Biancu, Pinna.

GUBBIO (4-3-3): Ghidotti; Oukhadda, Signorini, Redolfi, Aurelio (s.t.48' Migliorini); Francofonte (s.t. 28' Spalluto), Cittadino, Sainz Maza; Arena, Sarao, D'Amico (s.t. 21' st Mangni). All. Torrente. A disp.: Meneghetti, Elisei, Formiconi, Bonini, Lamannai.

Arbitro: Di Cicco di Lanciano (Minafra di Roma 2 e Taverna di Bergamo); quarto uomo: Frasynyak (Gallarate).

Marcatori: p.t. 34' Lella.

Ammoniti: Sarao, Signorini, Sainz Maza, Lella, Ragtzu. Angoli: 1-11. Rec. 3' - 5'

g.b.