"Una vacanza per chi non può". Coppia di albergatori regala soggiorni alle famiglie

Umbria: ’Viaggi solidali’ nel residence Dimora La Quercia di Montefalco gestito dai coniugi Palombi

Montefalco, 24 dicembre 2023 – Viaggi solidali per le famiglie che non riescono a permetterselo. La storia di generosità è quella di Cesare Palombi e della moglie Rossella, da tre anni cittadini umbri, trasferitisi a Montefalco dopo aver deciso di lasciare il tran tran della vita milanese. Da questo desiderio e da questa necessità nasce "Dimora La quercia".

Cesare e Rossella acquistano infatti un casolare che diventa una struttura ricettiva strumento del loro futuro ma anche della loro visione di bene e di economia solidale. Il meccanismo è facile e intuitivo: "Ogni dieci affitti pagati nella nostra casa vacanze – dice Palombi – tra amici e conoscenti, o venduti attraverso le piattaforme, accantoniamo un voucher per una vacanza solidale dal lunedì al sabato, escluso agosto, per tutte quelle famiglie che non possono permetterselo".

I coniugi Palombi regaleranno soggiorni alle famiglie bisognose
I coniugi Palombi regaleranno soggiorni alle famiglie bisognose

Ma chi sono queste persone? "Famiglie – risponde Palombi – che ci vengono segnalate dalla rete della solidarietà e delle associazioni che conosciamo. Sono sette in tre anni quelle che abbiamo ospitato, tre nel 2023, tutte italiane, e che si affacciano con profonda umiltà e discrezione. Da questa esperienza nascono momenti di condivisione molto profondi e rapporti umani inscalfibili".

Ma si va oltre la semplice ospitalità gratuita nel residence. Cesare Palombi lavora anche ad una rete di solidarietà per realizzare delle vere vacanze solidali. Il progetto si chiama ‘ViaggiAmo solidale’ e punta a riunire tutte le strutture ispirate ad un concetto di sostenibilità ed ecologia integrale". Il locale di Montefalco si inserisce proprio in questo contesto: azzerate le emissioni e i consumi e il brand che ne deriva punta ad un’ambizione chiara: solidarietà e salvaguardia del creato e dell’ambiente.

"La solidarietà e la generosità sono sempre state un ingrediente costante della vita mia e della mia famiglia. La nascita di questa sensibilità c’è stata fin dal 1994, quando conobbi padre Alex Zanotelli. Con lui fu una fulminazione immediata che mi fece sposare la causa della carità e della condivisione".

Dall’esperienza di Palombi e dal suo strettissimo rapporto con il professor Stefano Zamagni è nata anche "CreiAmo Lavoro", una società benefit che vuole promuovere "un’economia civile e del dono attraverso collaborazione tra attività che rendano concreti i valori di reciprocità e solidarietà. Questo porta opportunità di lavoro per i promotori di Economia civile, professionisti al servizio delle comunità solidali".