Tornano gli antichi suoni con i Micrologus nella Chiesa di S. Andrea

Il Festival “Spello Splendens” celebra i 40 anni di attività del gruppo Micrologus con un concerto in prima esecuzione moderna di repertori vocali e strumentali della tradizione francescana del Centro Italia. Fino a domenica eventi, stage e laboratori.

Tornano gli antichi  suoni con i Micrologus nella Chiesa di S. Andrea
Tornano gli antichi suoni con i Micrologus nella Chiesa di S. Andrea

Taglio del nastro per il Festival “Spello Splendens – Voci e suoni del Natale” con il concerto in scena questa sera alle 21.15 nella Chiesa di Sant’Andrea. Protagonista saranno i Micrologus nell’evento “Ave Donna Chiara Stella“ che celebra anche i 40 anni di attività del gruppo umbro, punto di riferimento assoluto della musica antica e medievale. Il programma proposto promuove la riscoperta, in prima esecuzione moderna, dei repertori vocali e strumentali della tradizione francescana delle Marche e delle regioni limitrofe del Centro Italia come Umbria e Abruzzo, in gran parte sconosciuti e provenienti da un unico manoscritto, il West. 84, di fine XV secolo, conservato alla Columbia University di New York. Il Festival è proposto dal Centro Studi Europeo di Musica Medievale “Adolfo Broegg” di Spello, curato dall’Associazione Musicale Micrologus con i direttori artistici Goffredo Degli Esposti e Gabriele Russo, in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura del Comune di Spello e proseguirà con concerti ma anche stage e laboratori fino a domenica.