Tormentata dal compagno chiede aiuto all’Arma

ORVIETO Prevaricazioni, umiliazioni e alla fine anche minacce di morte. E’ quello che ha dovuto sopportare per mesi una ragazza, prima di rivolgersi ai carabinieri e denunciare il suo ex convivente, un ventottenne che ora è stato raggiunto dal divieto di avvicinarsi alla casa di lei. Dall’attività d’indagine scaturita dalla querela dell’ex compagna è emerso che l’uomo, in maniera ripetuta, la maltrattava, sottoponendola a prevaricazioni e minacce, anche di morte, ed in più occasioni l’aveva anche aggredita fisicamente, di fatto ponendola in uno stato di permanente e intollerabile soggezione tale da rendere insostenibile la convivenza. La compagna ventunenne ormai allo stremo, sì è così rivolta ai carabinieri: gli esiti delle indagini, coordinate dalla Procura ternana nell’ambito del protocollo previsto dal cosiddetto "codice rosso", hanno consentito all’autorità giudiziaria di adottare la misura de divieto di avvicinamento, eseguita dai militari orvietani.