Perugia, 30 ottobre 2016 - "Il 60 per cento dell'antico paese di Castelluccio di Norcia è crollato. La chiesa di Santa Maria dell'Assunta e la casa di fianco sono crollate. Danneggiato anche l'arco davanti alla Chiesa". Lo afferma Diego Pignatelli, Presidente della locale Pro loco. Attualmente una ventina di persone è radunata in piazza, in attesa dei soccorsi. Il borgo, ad oltre 1400 metri di altitudine, e' isolato, perche' le strade sono franate. Non si registrano fortunatamente né morti né feriti. La Chiesa di Santa Maria dell'Assunta era della prima meta' del cinquecento.

I residenti a Castelluccio vengono evacuati in elicottero, al momento l'unico mezzo con cui si riesce a raggiungere la frazione - che dista da Norcia una trentina di chilometri - considerato che le strade sono impraticabili.

Un appello a non recarsi a Norcia e nelle zone della Valnerina epicentro del sisma viene rivolto alla popolazione dal sistema di protezione civile regionale dell'Umbria. "Per favore - è stato detto, in un incontro con i giornalisti al centro di protezione civile fi Foligno, presente la presidente della Regione, Catiuscia Marini - non andate nei centri colpiti, dove il transito è consentito solo ai mezzi di soccorso e per ragioni di servizio". La viabilità nella zona al momento è compromessa a causa di nuovi crolli sulla sede stradale. In particolare è interrotta la statale da Cerreto verso Norcia.