Nel riquadro, il ragazzo umbro ferito
Nel riquadro, il ragazzo umbro ferito

Perugia, 5 dicembre 2021 - Migliorano le condizioni di Roberto Malaspina, lo studente perugino di 27 anni ferito alla schiena e a un fianco a New York, dove si trova per motivi di studio. "Abbiamo buone notizie. A breve sarà trasferito dalla terapia intensiva a un reparto ordinario e nei primi giorni della settimana potrebbe lasciare l'ospedale Mount Sinai Morningside", ha detto all'Ansa oggi il padre Corrado, radiologo in pensione dell'ospedale di Perugia. La famiglia del ricercatore in storia dell'arte, alla Columbia University per una borsa di studio di sei mesi, vorrebbe farlo tornare a casa almeno per la convalescenza.

"Ma lui assolutamente non vuole, intende restare lì", ha spiegato il padre che è in costante contatto telefonico con il figlio e con il console italiano a New York. "È andata bene - ha sottolineato ancora Corrado Malaspina - e ringrazio Dio perché le cose potevano essere veramente molto peggiori. Mio figlio si è trovato nel posto sbagliato nel momento sbagliato".

Roberto Malaspina non conosceva Davide Giri, il ricercatore piemontese accoltellato a morte mentre tornava a casa da una partita di calcio nell'Upper West Side di Manhattan. "Il mio pensiero - afferma ancora Corrado Malaspina - va al dramma di quel ragazzo e alla sua famiglia. Ad accumunarli era solo il fatto che entrambi sono italiani, hanno la pelle bianca e i capelli biondi".