Quotidiano Nazionale logo
14 mag 2022

Stazione: area degradata. Obbligo di bonifica

Il Comune ha emesso un’ordinanza per garantire decoro e sicurezza. Il proprietario dovrà provvedere a sistemare tutto a sue spese

Anche il Comune di Perugia dice stop al degrado alla Stazione e assicura misure “forti“ per tenere sotto controllo la situazione, che negli ultimi tempi è molto peggiorata, anche per quanto riguarda la delinquenza. Tra i provvedimenti adottati, c’è un’ordinanza che impone al proprietario di un’area dismessa in via della Ferrovia di provvedere a sistemare quello spazio, diventato rifugio di sbandati e luogo di spaccio, oltre che luogo indecoroso.

Così finalmente, anche a seguito di alcuni controlli della polizia di Stato e dalla polizia municipale, sono iniziati i lavori di messa in sicurezza dell’area, compresa quella degli edifici che si trovano al suo interno. "Le operazioni, svolte a cura della proprietà – informa l’assessore Luca Merli – riguardano gli spazi tra via della Ferrovia, via Canali e via Settevalli. Con questa operazione verranno ripristinate le condizioni di sicurezza nella zona, visto che negli ultimi periodi il luogo interessato dal provvedimento era stato oggetto di attività illecite legate allo spaccio e consumo di droga".

I cittadini, che più volte hanno denunciato la situazione, sperano ora in un futuro migliore, ringraziano il Municipio e danno conto dell’operazione. "Venerdì - scrive l’associazione Progetto Fontivegge - assessore e vigili erano qui per verificare l’ottemperanza al provvedimento emesso. Tra gli obblighi imposti al proprietario, la sostituzione dell’attuale recinzione, murare gli accessi del rudere presente all’interno, la sistemazione della vegetazione e la rimozione di tutta la schifezza presente".

Silvia Angelici

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?