Sorprese sul palco C’è Foligno on stage

La prima edizione punta sugli Swain, Angelo Branduardi, Ghemon e la satira di Guzzanti & Mirabassi. Spazio alla stand up comedy

Sorprese sul palco C’è Foligno on stage
Sorprese sul palco C’è Foligno on stage

Grande musica con star intenzionali e mostri sacri della canzone italiana. E poi big del teatro e giovani talenti della stand up comedy. Promette sorprese e meraviglie la stagione 2023-2024 di “Foligno on stage”, un’appendice del progetto regionale “Umbria on stage”, ideata e organizzata da Athanor Eventi, in collaborazione con Coop Culture, Centro Servizi Foligno e Comune. Questa prima edizione, presentata ieri, inaugura anche la nuova gestione tecnica dell’Auditorium San Domenico e dell’Auditorium Santa Caterina, che saranno le due location degli spettacoli.

Gli appuntamenti di maggior richiamo (e altri se ne aggiungeranno presto) sono all’Auditorium San Domenico: Si comincia venerdì 10 novembre con il concerto degli Swans, accompagnati da Norman Westberg, in collaborazione con Hellfire ed ERocks Produzioni. La band di culto guidata da Michael Gira porterà sul palco il suo mix di noise rock tetro, folk malinconico e alto tasso di emotività. Una data esclusiva che veleggia verso il sold out, visto che questa di Foligno è una delle due tappe italiane del tour europeo (l’altra è Milano). Sabato 18 novembre sarà la volta del nuovo tour di Angelo Branduardi (foto sopra), “Confessioni di un malandrino”: il celebre “menestrello”, al violino e chitarra, presenta una versione particolare dei suoi brani più celebri, di pezzi della raccolta “Futuro antico” e di composizioni rare, in duo col polistrumentista Fabio Valdemarin, compagno di viaggio da molti anni. Il 29 novembre, in collaborazione con Riverock, arriva Ghemon con “Una cosetta così”: un monologo che punta al teatro canzone, tra musica, stand-up comedy e storytelling dove il performer si racconta con ironia e senza filtri.

E ancora, il 16 febbraio va in scena “Le verdi colline dell’Africa”: un gioco metateatrale dove Sabina Guzzanti, autrice e regista, e Giorgio Tirabassi (nella foto sotto) propongono uno show innovativo, ricco di spunti satirici sulla contemporaneità che coinvolgerà il pubblico con un dispositivo molto originale. All’Auditorium Santa Caterina si punta sulla carica degli stand-up comedian. Il 26 gennaio Daniele Fabbri, sceneggiatore, fumettista e podcaster, propone “Verità comode”, il 2 marzo Chiara Becchimanzi irrompe con la comicità di “Terapia d’Urto – Dio Patria e Famiglia“.

Per tutti gli spettacoli biglietti sono in prevendita su Ticket Italia e Ticket One.

Sofia Coletti