Ecco la scuola parentale: "Bambini educati alla vita"

Orvieto, dalla materna alla quinta elementare in totale libertà. Chiara Achilli: "La crescita emotiva del bambino è al centro. Le materie? Diventano utili"

Orvieto, 4 aprile 2024 – Si chiama “Il Piccolo seme“ ed è la prima scuola parentale sorta ad Orvieto. Un percorso educativo dalla materna alla quinta elementare, gestito in totale libertà dalle famiglie dei bambini. Una delle promotrici è Chiara Achilli che illustra il progetto.

Come funziona la scuola e in cosa differisce dalle altre?

"Il Piccolo Seme è un’associazione di promozione sociale, e rappresenta un’opportunità che prima non esisteva sul territorio orvietano: un’educazione centrata sul bambino e sullo sviluppo della sua persona su tutti i livelli, corpo, mente, e spirito con un contatto quotidiano con la natura, il movimento, il suono, tecniche di autoconsapevolezza e un approccio integrativo delle discipline scolastiche. È un luogo educativo che riconosce come i bambini abbiano necessità diverse nelle varie fasi del loro sviluppo".

A quali valori si ispira e come si svolge l’attività didattica?

"Il sistema educativo scelto da Il Piccolo seme, chiamato Educare alla vita, risponde al bisogno collettivo di vedere il mondo con occhi nuovi e di riconsiderare come prioritari i valori essenziali della vita. La scuola è il luogo dove i bambini passano la maggior parte del loro tempo: come questo tempo viene vissuto dal bambino stesso ha un impatto enorme sul suo sviluppo. Per questo, per noi, è importante che i bambini vivano in modo esperienziale i valori su cui è basato questo approccio educativo. Alcuni di questi valori sono che la serenità e crescita emotiva del bambino sono al centro, che l’apprendimento possa avvenire con gioia e che non sia solo un esercizio intellettuale, ma legato all’esperienza,che il bambino riesca a integrare le materie tra di loro e a renderle utili alla vita, che i principi come l’amicizia, l’autoconsapevolezza, l’aiuto reciproco, la gentilezza e il coraggio sono tanto importanti quanto le conoscenze didattiche".

Chi sono gli insegnanti? Come vengono selezionati?

"I nostri educatori seguono il metodo Educare alla vita, un movimento presente in tutto il mondo. L’accademia Educare alla Vita ci sostiene con i corsi di formazione e di aggiornamento".

Come viene accolta dal mondo scolastico tradizionale?

"Non vogliamo in nessun modo creare frizione con le realtà scolastiche sul territorio. Il Piccolo seme accoglie bambini dalla materna alla quinta elementare. Alla fine di ogni anno i bambini della primaria svolgono un piccolo esame alla scuola primaria di Orvieto: è un modo per mantenere un dialogo aperto con la scuola statale di riferimento".

Quanti allievi ci sono?

"In questo anno somno 12. Il nostro desiderio è quello di crescere così da poter portare più gioia nel quotidiano di più bambini. La nostra è un’attività non a scopo di lucro: è una missione, nata dal desiderio di un gruppo di genitori di creare una realtà diversa per i propri figli".

Cla.Lat.