Sciopero dei treni: scolaresche ferme a Chiusi

Scolaresche dell'Istituto di Orvieto rimaste bloccate a causa dello sciopero dei treni. Genitori chiamati a prendere i ragazzi a Chiusi. Scuola pronta a tutelare gli interessi degli studenti.

Sciopero dei treni: scolaresche ferme a Chiusi
Sciopero dei treni: scolaresche ferme a Chiusi

ORVIETO – Brutta avventura per alcune scolaresche dell’Istituto d’istruzione artistica, classica e professionale di Orvieto che hanno fatto le spese dello sciopero dei treni dell’altro ieri. Gli studenti delle quarte classi erano andati insieme agli insegnanti a Firenze per prendere parte ad un importante incontro dedicato ai temi dell’editoria. La scuola aveva organizzato il viaggio che prevedeva di tornare in giornata a Orvieto con il regionale 4111 previsto in partenza dalla stazione di Santa Maria Novella alle 19 e 14. Un orario che si riteneva potesse mettere la scolaresca al riparo dal rischio dello sciopero dei trasporti che sarebbe ufficialmente cessato alle 17. Alle 21 però il regionale arrivato a Chiusi si ferma proprio a causa dell’astensione dal lavoro. A quel punto i docenti che accompagnavano i ragazzi hanno verificato che il primo treno disponibile sarebbe partito solo alle 22 e 58. Molti ragazzi hanno allora avvisato i genitori per farsi andare a prendere a Chiusi e così hanno fatto in molti. La scuola, da parte sua, fa sapere di essere pronta a tutelare gli interessi degli studenti nei confronti delle Ferrovie, avendo preventivamente verificato che l’orario previsto per il rientro ad Orvieto sarebbe stato ben oltre quello annunciato per la fine dello sciopero e prima delle ore 21 dello stesso 30 novembre, ovvero l’orario fissato per l’avvio di una successiva astensione dal lavoro nel settore dei trasporti.