I nocerini mal tollerano i rifiuti per strada, si affidano alla raccolta differenziata e scelgono prodotti naturali sia per il loro consumo alimentare, che per la cura della persona. Questo quanto emerge da un sondaggio svolto dall’associazione Nocera Umbra Borgo Green grazie ad un gruppo di volontari, i quali...

I nocerini mal tollerano i rifiuti per strada, si affidano alla raccolta differenziata e scelgono prodotti naturali sia per il loro consumo alimentare, che per la cura della persona. Questo quanto emerge da un sondaggio svolto dall’associazione Nocera Umbra Borgo Green grazie ad un gruppo di volontari, i quali hanno risposto a domande sulle loro abitudini quotidiane. Fra i dati più significativi, quello relativo alle abitudini giornaliere per rendere la propria città e la propria quotidianità più "green". Infatti, nelle risposte multiple i volontari hanno indicato la raccolta differenziata in casa (77%) come una delle azioni più frequenti fra quelle tese all’attenzione ambientale, seguita da altre piccole azioni quotidiane che tutti possono compiere. Fra queste risparmiare acqua (chiudere il rubinetto mentre ci si lava i denti 74,8%), scegliere prodotti biologici e locali (68,1%), spostarsi a piedi invece che in macchina quando possibile (60%), regolare la temperatura del termostato (42,2%). Fra le scelte green anche l’attenzione a prodotti biologici e naturali, fra i preferiti sia per il consumo alimentare (88,9%), che per la cura della persona, per quanto riguarda prodotti come detersivi e cosmetici (71,1%). I nocerini, dunque, si mostrano consapevoli nella scelta dei prodotti da utilizzare.

Non piacciono i rifiuti per strada. Il 54,8% delle risposte sottolinea l’indignazione per il comportamento di inciviltà lungo le strade; il 22,2% degli intervistati segnala i rifiuti abbandonati a chi di dovere e il 20,7% aderisce a giornate di raccolta per ripulire il territorio.