Lavoratori nello stabilimento di San Sisto

Perugia, 19 ottobre 2016 - LO STABILIMENTO Perugina di San Sisto si conferma «hub» internazionale per la produzione del Bacio e del cioccolato. Questa la conferma arrivata ai sindacati durante il Coordinamento nazionale Nestlè che si è svolto ieri a Milano. L’annuncio arriva direttamente dal segretario generale della Flai-Cgil Umbria, Michele Greco, che ha presenziatocon il collega Luca Turcheria al summit con i vertici della multinazionale.

CONFERMATO il maxi-investimento su San Sisto da 60 milioni di euro in tre anni (15 per la ristrutturazione e 45 per marketing e promozione del marchio): «L’idea di Nestlé è tenere la testa in Italia e incentivare le vendite nel mondo – spiega Greco –. Questo significa che sta funzionando l’attuale gestione bilaterale dell’accordo». La prova è l’assunzione due settimane fa alla «Perugina» di San Sisto di una cinquantina di lavoratori stagionali in vista del picco della produzione. Intanto i vertici di Nestlé hanno presentato in anteprima alla Regione Umbria il nuovo spot televisivo della tavoletta «Perugina Tablò», che andrà in onda nei prossimi giorni a livello nazionale. «Il video pubblicitario – racconta Greco – sottolinea il rapporto con il territorio e i luoghi tipici dell’Umbria. La nuova veste grafica della tavoletta si ispira infatti ai colori tipici della fioritura della Piana di Castelluccio di Norcia, che è nota in tutto il mondo. Inoltre l’azienda vuole sottolineare il valore della filiera corta, puntando sul made in Italy. Insomma, la direzione è quella giusta, ma noi continuiamo a vigilare».