Una delle classi in cui studieranno i ragazzi a Norcia
Una delle classi in cui studieranno i ragazzi a Norcia

Norcia (Perugia), 11 settembre 2019 - "Studenti in classi pollaio, larghe due metri e mezzo". L'accusa viene dal Comitato Rinascita Norcia, che denuncia le condizioni in cui devono fare lezioni gli studenti delle superiori nella città colpita dalle scosse di terremoto tra 2016 e 2017. Tra i danni sensibili per Norcia, c'è anche quello delle scuole superiori, inagibili. La soluzione per gli studenti è fare lezione in container che dovevano essere destinati a civili abitazioni.

"Il prefabbricato che doveva essere destinato alle superiori non c'è - dice il comitato - e la scuola per i ragazzi inizia in classi larghe due metri e mezzo. A tre anni dal sisma comunque, ci sembra assurdo far svolgere l’attività didattica ancora in locali d’emergenza, mentre fuori dal cratere sismico, a Perugia, a Foligno e a Giano Dell’Umbria, il Commissario Straordinario ha inaugurato i questi giorni le nuove scuole, quelle definitive tra l’altro costruite con le donazioni degli SMS solidali degli italiani".

Il Comitato conclude con un invito: "Invitiamo pertanto il Commissario Straordinario e gli organi competenti a velocizzare i tempi di realizzazione del prefabbricato provvisorio di viale Lombrici, visto che a tutt’oggi non sono stati neanche iniziati i lavori (il prefabbricato vecchio è stato demolito), onde evitare ulteriori disagi agli studenti".