118
118

Perugia, 5 aprile 2020 - Era uscito con la moglie per portare a spasso i cani, in un tratto adiacente il torrente Puglia, in località Bastardo di Giano dell’Umbria, ma purtroppo la tragedia era in agguato. L’uomo è morto folgorato insieme ai suoi tre cani caduti nel torrente, proprio mentre tentava di soccorrerli. Erano circa le 18,40, quando, all’altezza del Consorzio agrario, in un tratto di campagna, l’uomo, 70 anni, ha trovato la morte non appena si è avvicinato all’acqua per prestare soccorso ai cani: la sfortuna ha voluto che proprio in quel tratto, inaspettatamente, ci fosse un cavo della corrente elettrica, forse caduto per il maltempo – sono in corso accertamenti su questo fronte – che gli è stato fatale. La scossa lo ha ucciso praticamente all’istante. Per l’uomo non c’è stato niente da fare. Morti, come si diceva, anche i tre cani che il settantenne aveva tentato di recuperare dal torrente.
Tutto si è consumato sotto gli occhi atterriti della moglie, rimasta illesa ma sotto choc. Sul posto sono interventi i carabinieri della Compagnia di Spoleto, guidati dal capitano Falco, i vigili del fuoco di Foligno e gli operatori del 118. Questi ultimi purtroppo non hanno potuto fare nulla perchè quando sono arrivati l’uomo era già morto. Le indagini dei carabinieri chiariranno la presenza del cavo a terra, praticamente nel torrente.
pa.pe.