Gli inquirenti nella villetta alla periferia di Terni dove è avvenuta la tragedia
Gli inquirenti nella villetta alla periferia di Terni dove è avvenuta la tragedia

Terni,  4 dicembre 2021  - Città sotto choc per la morte di un diciassettenne avvenuta nel sonno. Gli inquirenti, che mantengono il più stretto riserbo sulla vicenda, non escludono che la morte possa essere ricondotta a cause naturali ma hanno ovviamente avviato anche accertamenti di tipo medico legale, disponendo sulla salma l’autopsia che dovrà chiarire le cause esatte del decesso. La tragedia, che getta una famiglia nel dolore e scuote l’intera comunità, si è consumata in una villetta all’estrema periferia della città, nell’ampia zona di campagna compresa tra il quartiere di Cospea e quello di San Valentino.

Nella tarda mattinata di ieri è stato un familiare ad andare a svegliare il ragazzo nel proprio letto, trovandosi purtroppo di fronte un corpo che non dava più segni di vita. Lo strazio è proseguito con l’immediata richiesta di aiuto, ma non c’è stato niente da fare. Il personale di un’ambulanza non ha potuto fare altro che constatare il decesso del giovanissimo. La morte potrebbe risalire anche a diverse ore prima della scoperta dell’immane tragedia che si è abbattuta in questa parte nascosta della città e nei cuori di una famiglia inesorabilmente prostrata. Sul posto sono quindi intervenuti gli agenti della squadra mobile della Questura, che conduce le indagini, e il sostituto procuratore Marco Stramaglia, che coordina i vari accertamenti.

Come detto, gli inquirenti mantengono un riserbo strettissimo sulla vicenda. Da quanto trapelato, sul luogo del ritrovamento della salma non sarebbero emersi segni di morte violenta o che possano far escludere il decesso per cause naturali, che resta una delle ipotesi plausibili. Il giovane, che lavora come fattorino, rider nelle consegne di pizze e pietanze, non avrebbe manifestato malesseri nelle immediate ore precedenti. Dopo una prima ispezione cadaverica, che non avrebbe fornito particolari indicazioni, è stata quindi disposta l’autospia che dovrà chiarire le cause della morte, che al momento non sembrano avere una chiara spiegazione. 

Gli investigatori avrebbero anche ricostruito le ultime ore del ragazzo, trascorse nella serata di giovedì a svolgere la sua attività lavorativa. Nella villetta, decisamente isolata, è piombata quindi una coltre di dolore in tarda mattinata, con una famiglia catapultata nel peggiore degli incubi. La morte di un giovanissimo in tali circostanze segna ovviamente anche la comunità ternana nel suo insieme.