Maltratta la compagna incinta e il figlio, indagato

Il gip di Spoleto dispone nei confronti del 42enne il divieto di avvicinamento ai familiari e l’applicazione del braccialetto elettronico

Maltrattamenti contro una donna (Foto di repertorio)
Maltrattamenti contro una donna (Foto di repertorio)

Spoleto (Perugia), 14 maggio 2023 – Maltratta l’allora compagna incinta e il figlio, più volte colpito, minacciato e obbligato a comunicare tutti gli spostamenti della madre. Per queste accuse, la polizia ha applicato, su disposizione del gip di Spoleto, la misura cautelare di divieto di avvicinamento ai familiari e di bracciato elettronico nei confronti di un 42enne. 

L'uomo, indagato per maltrattamenti nei confronti dell'ex compagna, del figlio, dei genitori e della sorella, avrebbe compiuto negli ultimi anni numerose vessazioni fisiche e psicologiche, a causa anche dell’abuso di alcol, lasciandosi andare a minacce, aggressioni verbali, fisiche e pesanti offese contro l’allora compagna procurandole “uno stato di sofferenza, depressione e paura”. 

La donna per questo aveva interrotto la relazione. In base alla ricostruzione accusatoria “maltrattamenti abituali e continuativi” avevano riguardato anche i genitori e la sorella della compagna. Che, esasperata dalla situazione, aveva chiesto aiuto alla polizia.