Quotidiano Nazionale logo
25 lug 2021

“Le vie del cinema“ portano a Narni Ecco i capolavori restaurati

Dal 3 al 7 agosto proiezioni e incontri al parco Donatelli. Film per bambini, omaggi e un’anteprima teatrale

Le proiezioni dei grandi film restaurati si tengono al Parco. “Donatelli“
Le proiezioni dei grandi film restaurati si tengono al Parco. “Donatelli“
Le proiezioni dei grandi film restaurati si tengono al Parco. “Donatelli“

Ancora cinema nell’estate umbra della ripartenza. Ma stavolta si volge lo sguardo ai capolavori ritrovati del passato con il ritorno de “Le vie del cinema“, rassegna di film restaurati diretta da Giuliano Montaldo e Alberto Crespi,in scena da martedì 3 a sabato 7 agosto al Parco pubblico “Donatelli“. E’ l’edizione numero 27 del “decano” dei festival dedicati alla memoria della settima arte, che ha cominciato a proiettare film restaurati prima che i grandi festival mondiali aprissero ai “classici”. “Le vie del cinema“ inizia il 3 agosto con “Il nome della legge“ di Pietro Germi, uno dei primissimi film sulla mafia girato come un western di John Ford: ne parleranno l’onorevole Caterina Chinnici, figlia del magistrato Rocco Chinnici, ucciso dalla mafia nel 1983, e il regista e direttore della fotografia Daniele Ciprì. Si prosegue con “Padre padrone“ di Paolo e Vittorio Taviani, Palma d’oro a Cannes nel 1977: il restauro della Cineteca Nazionale consentirà di vedere il film nel formato originario del 16mm (mai visto nelle sale) con introduzione affidata al regista Daniele Vicari, amico e ideale allievo dei Taviani. Terzo appuntamento, il 5 agosto con “A ciascuno il suo“ di Elio Petri che consentirà di celebrare il centenario della nascita di Leonardo Sciascia e il suo contributo al cinema: ne parlerà il massimo studioso di letteratura italiana, Giulio Ferroni e all’ingresso del parco sarà allestita una mostra fotografica sui film ispirati a Sciascia, legata al libro di Fabrizio Catalano e Vincenzo Aronica “Sciascia e il cinema. Conversazioni con Fabrizio”, che verrà presentato a Narni. E ancora, “Caro diario“ di Nanni Moretti sarà l’occasione per rivedere a Narni un altro film del regista, con introduzione, ricca di aneddoti sulla la lavorazione del film, di Giulio Base. Infine il 7 si vedrà “Pane e cioccolata“ di Franco Brusati per celebrare il ricordo di ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?