La squadra di volley ricevuta in Comune

Sindaco e assessori hanno accolto i ragazzi appena promossi in serie C "Un tappa di ripartenza".

La squadra di volley ricevuta in Comune

La squadra di volley ricevuta in Comune

Volley che passione! Ieri mattina in Comune il sindaco e alcuni assessori hanno ricevuto la squadra del Città di Castello Pallavolo che ha conquistato la promozione nella serie C regionale maschile. Una delegazione di giocatori insieme al dirigente Mauro Alcherigi e al tecnico Enzo Sideri sono stati accolti dagli amministratori. "Città di Castello Pallavolo ha dimostrato ancora una volta come da una storia e da una tradizione sportiva si possano sempre trovare le condizioni per ripartire verso importanti traguardi nazionali. La promozione nel campionato di serie C è una tappa di una ripartenza che è nel Dna della Pallavolo Tifernate", hanno riferito nella cerimonia sindaco e assessori. A proposito di storia quella del volley in città inizia negli anni ’60: era il 1964 e a Città di Castello nasceva per iniziativa di alcune studentesse la prima squadra di pallavolo femminile chiamata Tifernum. Il primo campionato fu per la Fari, la sezione sportiva dell’Azione Cattolica Femminile mentre la sponsorizzazione della ’Muzi-Betti’ Folgore. Nasce così la squadra di pallavolo Fisa-Tifernum: campo di allenamento palestra ex chiesa di Santa Cecilia, poi arrivarono molteplici trionfi a livello nazionale in varie categorie con l’apoteosi della promozione in serie A, disputata con la denominazione di G.S. Famosa Mobili Città di Castello. Il volley maschile inizia nel 1972 con l’aiuto dell’indimenticato Don Bruno Bartoccini, poi coinvolgendo altre persone verrà fondato il Gs pallavolo maschile, sponsor Piccini Confezioni. Anni di successi e vittorie di campionati fino all’apoteosi con la promozione in serie A, fine anni ‘80. Un’attività che continua anche oggi: il Città di Castello Pallavolo, nei settori maschile e femminile è tre le istituzioni pallavolistiche più longeve dell’Alta Valle del Tevere.