Covid
Covid

Perugia, 14 ottobre 2012 - Ancora un calo per i ricoverati Covid in Umbria, 35, tre in meno di mercoledì. Rimangono invece quattro i posti occupati nelle terapie intensive. Lo riporta il sito della Regione. Nell'ultimo giorno non sono stati registrati altri morti, mentre i nuovi positivi sono 24 e 22 i guariti. Gli attualmente positivi sono ora 576, due in più. I tamponi analizzati sono stati 1.855 e 4.492 i test antigenici, con un tasso di positività sul totale dello 0,37 per cento (0,48 mercoledì e 0,8 giovedì della scorsa settimana).

Report sull'andamento della pandemia in Umbria

Un'incidenza di nuovi casi Covid per 100mila abitanti «più elevata» tra i sei e i dieci anni e «più bassa» tra gli ultraottantenni: è quanto emerge dal report sull'andamento della pandemia in Umbria elaborato dal Nucleo epidemiologico regionale. Secondo lo studio, la curva epidemica, come pure la media mobile a sette giorni, continuano a mostrare un andamento in diminuzione. Stabile l'incidenza settimanale mobile per 100.000 abitanti che risulta avere il medesimo andamento con valori al 12 ottobre pari a 22 casi per 100.000 abitanti. Il valore dell'Rdt sulle diagnosi calcolato per gli ultimi 14 giorni, si attesta ad un valore di 0,80. L'andamento regionale dell'incidenza settimanale mobile per classi di età mostra anche per questa settimana una maggior distribuzione dei casi tra i più giovani. Tutti i distretti sanitari dell'Umbria hanno un'incidenza inferiore a 50 casi per 100.000 abitanti ad eccezione di quello di Foligno che è a 55 casi. (ANSA).