"Consiglio comunale al centro della città"

Il presidente Luciano Bacchetta fa il bilancio del lavoro 2023 "Elevata qualità delle sedute sempre nell’interesse generale".

"Consiglio comunale al centro della città"
"Consiglio comunale al centro della città"

CITTÀ DI CASTELLO – Nel 2023 sono state 23 le sedute del consiglio comunale (due al mese), 21 conferenze dei capigruppo, poi le sedute delle commissioni consiliari, 15 per la "Programmazione economica", 9 per la "Assetto del territorio", 14 per la commissione "Servizi", 5 per la "Affari Istituzionali" e 4 per "Controllo e garanzia". Tempo di bilanci per l’attività del consiglio comunale guidato dal presidente Luciano Bacchetta, che evidenzia "l’elevata qualità del lavoro svolto tutti i mesi per la comunità locale, sempre con lo spirito costruttivo, nel rispetto dei ruoli, che ha caratterizzato i consiglieri dell’assemblea elettiva, il cui operato è centrale per il funzionamento della macchina pubblica e per la vita della realtà cittadina". Un pubblico ringraziamento al vice Filippo Schiattelli per "la competenza, l’impegno e la disponibilità dimostrati, che hanno consentito all’ufficio di presidenza di poter operare sempre a pieno regime", avvalendosi del contributo "prezioso e puntuale" del segretario generale, Bruno Decenti e del servizio di Segreteria. Tra i punti evidenziati nel consuntivo del presidente del Consiglio c’è "l’installazione e la definitiva messa a punto nel corso del 2023 di un moderno sistema di gestione informatica dei lavori dell’assise, con i cittadini che possono seguire i lavori in aula". Il presidente del consiglio comunale infine conferma anche la positiva continuità che ha avuto il progetto denominato "Costituzione ai diciottenni", che prevede l’acquisto di opuscoli della Carta Costituzionale Italiana da inviare ai giovani del territorio al compimento del 18mo anno di età: "Nel corso del 2023 sono state inviate 376 Carte Costituzionali ai diciottenni nati nell’anno 2005: un bel segnale per il futuro dei nostri giovani", conclude Bacchetta.