Cambiano i varchi della Ztl. C’è anche chi dice “no“

Commmercianti contrari all’iniziativa, parere favorevole dai residenti del centro . Ecco dove saranno collocati gli occhi elettronici a presidio dell’area .

Cambiano i varchi della Ztl. C’è anche chi dice “no“

Cambiano i varchi della Ztl. C’è anche chi dice “no“

Nuovo sistema di videosorveglianza e ampliamento della Ztl, pareri divergenti tra commercianti e residenti. L’amministrazione comunale si prepara all’attivazione definitiva del progetto di ampliamento del sistema di videosorveglianza, ma anche della zona a traffico limitato. A darne notizia è la nuova comandante della polizia municipale, Alessandra Pirro, che subentra a lavori avviati. Il sistema di videosorveglianza prevede la sostituzione delle vecchie telecamere, ma anche l’installazione di nuova strumentazione finalizzata al controllo delle principali vie del centro. Il secondo step del progetto invece prevede l’installazione in alcune zone strategiche della città di strumenti di controllo di targhe o altri dati riferibili alle auto. Programmato già da tempo anche l’ampliamento dei confini della Ztl. Non un ampliamento dei confini vero e proprio, ma lo spostamento dei varchi elettronici sui principali ingressi della Ztl, ovvero in prossimità della chiesa di San Domenico e della rotatoria tra viale Martiri della Resistenza e viale Matteotti. Attualmente le fotocellule che individuano le targhe delle auto non autorizzate ad entrare in centro storico sono posizionate in prossimità dell’Ufficio postale e del Teatro Nuovo ma i confini dell’area riservata solo ai residenti sono ben più ampi e quindi, nei giorni di chiusura, chi accede pur non superando il varco rischia di essere multato.

"Lo spostamento – afferma la comandante – è finalizzato anche a risolvere tale problematica. Abbiamo già effettuato un incontro con i residenti del centro per condividere il progetto". Se i residenti hanno espresso in linea di massima un parere favorevole, il progetto non piace ai commercianti che non hanno ancora incontrato l’amministrazione. "L’obiettivo è liberare finalmente il centro storico dai veicoli – spiega il sindaco Andrea Sisti – anche per incentivare l’uso dei parcheggi coperti ed il sistema di mobilità alternativa molto apprezzato dai turisti, forse meno utilizzato dagli spoletini". Entro breve saranno installati i nuovi varchi magnetici. Si attende parere di conformità della nuova strumentazione da parte del Ministero.