Un’alunna della scuola Primaria di XXV Aprile di Bastia Umbra è risultata contagiata da Covid-19. I casi positivi attualmente in città sono in tutto 14 di cui 7 asintomatici. A renderlo noto è l’ufficio del sindaco che segue costantemente la situazione, a diretto contatto con la Protezione civile e l’autorità sanitaria regionale. Nelle ultime ore Bastia Umbra – una delle zone per prime colpite dal virus a febbraio – è stata al centro dell’interesse anche per il decesso dell’imprenditore di 61 anni, Renzo Tomarelli, residente ad Ospedalicchio che era...

Un’alunna della scuola Primaria di XXV Aprile di Bastia Umbra è risultata contagiata da Covid-19. I casi positivi attualmente in città sono in tutto 14 di cui 7 asintomatici. A renderlo noto è l’ufficio del sindaco che segue costantemente la situazione, a diretto contatto con la Protezione civile e l’autorità sanitaria regionale.

Nelle ultime ore Bastia Umbra – una delle zone per prime colpite dal virus a febbraio – è stata al centro dell’interesse anche per il decesso dell’imprenditore di 61 anni, Renzo Tomarelli, residente ad Ospedalicchio che era stato ricoverato nei primi giorni di settembre nel reparto di terapia intensiva dell’ospedale Santa Maria della Misericordia di Perugia: si tratta dell’83esima vittima dall’inizio dell’epidemia. Tornando alla situazione della bambina positiva che venerdì scorso, ultimo giorno di scuola, era rimasta a casa è stato rilevato il contagio dalla sua famiglia. L’amministrazione comunale sottolinea che la situazione è sotto controllo, in particolare nelle scuole. Nella primaria di XXV Aprile, che rimarrà chiusa fino a mercoledì per gli adempimenti elettorali del referendum, gli alunni, compreso il personale scolastico che ha avuto diretto contatto con i medesimi, sono stati posti in quarantena domiciliare.

Quando riprenderà l’attività didattica l’aula frequentata dall’alunna positiva sarà stata sanificata e le lezioni saranno effettuate da remoto.

La scuola provvederà ad attivare le modalità di didattica a distanza. Il sindaco Paola Lungarotti, oltre a ricordare l’applicazione delle indicazioni diramate dall’Istituto superiore di Sanità, tiene a sottolineare che nelle scuole sono praticate misure molto stringenti. L’obiettivo primario è di evitare contatti tra le classi e anche il pranzo quotidiano viene consumato all’interno dell’aula che poi viene sanificata.

Intanto i nuovi casi di contagio registrati ieri (nelle ultime 24 ore) sono 23, dieci in meno rispetto alla giornata precedente. Nel complesso gli attualmente positivi salgono a quota 490, mentre sono 10 in più le persone guarite, per un totale di 1.643. Da registrare i due ricoveri in più (il totale passa quindi a 33) mentre nessuna novità c’è per quanto riguarda le persone in terapia intensiva (4). Invariato il numero dei decessi (83). Quanto al numero di tamponi, sono 1.300 quelli fatti nell’ultima giornata, per un totale di 187.607 dall’inizio dell’emergenza-Covid.

Passando alla situazione nei comuni, i nuovi casi sono stati registrati, in particolare, a Perugia (6), Foligno (4) e Terni (3), uno ad Amelia e uno ad Attigliano (in entrambi i casi si tratta di persone provenienti da fuori Umbria) e uno anche a Bastia Umbra, Città di Castello, Spoleto e Umbertide.

Quanto alle persone in isolamento, sono due in meno rispetto alla giornata precedente (da 1.957 a 1.955).

m.s.